Roma, anziani presi di mira: estorsioni e violenze con la “truffa dello specchietto”

mercoledì 1 luglio 12:58 - di Redazione
estorsioni anziani

Quattro arresti per truffe ed estorsioni agli anziani. I carabinieri della Compagnia Roma San Pietro, nei comuni di Roma e Sarno, hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari. Emessa su richiesta della Procura di Roma dal giudice per le indagini preliminari, nei confronti di quattro persone, tutte sottoposte agli arresti domiciliari. Ritenute a vario titolo e in concorso tra loro, responsabili di truffa ed estorsione. Le indagini costituiscono il frutto degli approfondimenti eseguiti all’indomani della denuncia di un 84enne, inizialmente vittima della “truffa dello specchietto“. E successivamente di un’estorsione. In particolare, grazie agli elementi forniti dalle vittime e alle comparazioni fotografiche eseguite, è stato possibile identificare un gruppo di malviventi, attivi in varie aree della Capitale.

Anziani presi di mira: il modus operandi

Agganciavano e colpivano i soggetti prescelti, principalmente anziani. I quali venivano coinvolti in finti incidenti stradali e successivamente indotti, con raggiri e talvolta con minacce, a corrispondere somme di denaro per dirimere la controversia. Ecco come il modus operandi degli indagati. si concretizzava nel far notare il danno arrecato alla propria auto da quella della vittima, nella maggior parte dei casi lo specchietto.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica