Processo a Cipollini, la parola ai testi. L’avvocato Campione: “I fatti ci stanno dando ragione”

mercoledì 15 Luglio 18:26 - di Redazione
processo cipollini

Nuova udienza oggi nel processo a carico del campione di ciclismo Mario Cipollini, accusato di lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e stalking all’ex moglie, Sabrina Landucci, a seguito di una denuncia presentata dalla donna nel gennaio del 2017. Al tribunale di Lucca hanno deposto diversi testimoni di parte civile. Fra loro anche il fratello di Sabrina, Marco Landucci, ex giocatore di calcio e attualmente secondo di Massimiliano Allegri.

Il processo a Cipollini: la parola ai testimoni

Durante l’udienza era prevista, tra le altre, la deposizione della sorella di Cipollini. La donna tempo fa presentò a sua volta una denuncia per lesioni contro il campione. Ma la querela, secondo quanto riferito dall’avvocato della signora Landucci, Susanna Campione, fu poi ritirata a processo iniziato. Proprio questo potrebbe essere alla base della decisione della donna di astenersi dalla testimonianza. Hanno reso dichiarazioni invece il titolare del centro sportivo dove sarebbe avvenuta l’aggressione denunciata da Landucci e la collaboratrice domestica di Cipollini, in servizio anche ai tempi in cui il ciclista e l’ex moglie vivevano insieme. L’avvocato Campione ha giudicato il tenore generale della sua testimonianza particolarmente significativo. La donna, infatti, è apparsa piuttosto reticente, tanto che il giudice e il pm l’hanno ammonita più d’una volta, ricordandole l’obbligo di dire la verità.

L’avvocato Campione: “Emergono i fatti”

“Sono soddisfatta dell’esito di questa udienza e dell’andamento del processo fino a questo momento, perché – ha spiegato l’avvocato Campione – udienza dopo udienza stanno emergendo i fatti così come noi li abbiamo denunciati”. La prossima udienza del processo è fissata per il 18 novembre. Allora saranno ascoltati altri testi di parte civile, tra i quali l’attuale compagno di Sabrina Landucci.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica