Napoli, immigrato nigeriano aggredisce un sacerdote: «Dammi i soldi o sfascio tutto»

domenica 12 luglio 14:43 - di Paolo Sturarpo
Napoli

Un immigrato nigeriano che minaccia il parroco, padre e figlio accoltellati in una rapina. E una rissa nei luoghi della movida. Un weekend difficile, a Napoli, che ha visto le forze dell’ordine impegnate al massimo.

Napoli, tensione nella struttura per minori stranieri

Paura nella struttura per minori stranieri che si trova in via Don Bosco. Un diciottenne di origine nigeriana è entrato improvvisamente nell’associazione. Era in evidente stato di agitazione. Momenti di tensione, poi le urla e le minacce al parroco che gestisce la struttura: «Se non mi dai i soldi sfascio tutti i locali». Pretendeva venti euro.

La vittima ha avvertito i carabinieri

La vittima ha nell’immediato chiesto aiuto ai carabinieri della Stazione Stella di Napoli. Appena sono arrivati, hanno sorpreso l’immigrato nigeriano mentre continuava a pretendere la consegna del denaro da parte del sacerdote. I militari gli hanno fatto scattare le manette ai polsi e l’hanno portato nel carcere di Poggioreale. Era già noto alle forze dell’ordine.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica