Milano, sempre peggio. Immigrati e italiani “uniti” rapinano un uomo: in ospedale col volto tumefatto

martedì 28 luglio 8:56 - di Gianluca Corrente
immigrati e italiani

Violenza cieca a Milano. I poliziotti hanno arrestato nove ragazzi tra i 18 e i 24 anni – immigrati e italiani – per rapina pluriaggravata in concorso. Poco dopo le 2 di notte avevano preso di mira una coppia di italiani di origini filippine che stava camminando. Prima hanno scaravantato a terra la donna. Poi hanno sottratto all’uomo uno smartphone, lo hanno colpito e, una volta caduto a terra, hanno infierito con calci e pugni.

I giovani immigrati e italiani hanno tentato la fuga

L’uomo è stato trasportato in codice verde all’ospedale Fatebenefratelli con il volto tumefatto. Ed è stato trattenuto in osservazione. Gli agenti delle quattro volanti intervenute hanno bloccato gli aggressori, che si erano allontanati a bordo di veicoli presi a noleggio. Dopo un breve inseguimento, li hanno arrestati. I poliziotti hanno anche sequestrato un coltello a serramanico, 1.625 euro in contanti, 10 grammi di marijuana e hashish per i quali li hanno indagati in stato di libertà.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica