Mihajlovic contro Caressa: «Quel piccolino che è marito di Benedetta Parodi». Lo sfogo diventa un cult

giovedì 9 Luglio 11:21 - di Fabio Marinangeli
Mihajlovic

«Non voglio nessun tipo di domanda. Rispondo a tutto io e poi me ne vado». Sfogo tv dopo partita del mister del Bologna Sinisa Mihajlovic. Ed è subito cult. A finire nel mirino dell’allenatore – uscito sconfitto dopo il match contro il Sassuolo – è in particolare il giornalista sportivo Fabio Caressa. Lo definisce «quello piccolino», «marito di Benedetta Parodi». Non solo, anche «conduttore di quella trasmissione là in cui si tolgono le giacche». E soprattutto “colpevole”, secondo Mihajlovic, di essere fin troppo filo-interista.

Mihajlovic: «Mi sono rotto le palle»

«Abbiamo perso meritatamente, loro hanno giocato meglio di noi. Sono più forti di noi, hanno corso meglio di noi. Forse ha influito un giorno in più, non lo so. Ma non voglio cercare scuse. Sono stato espulso, giustamente, perché ho mandato l’arbitro a quel paese», commenta Mihajlovic ai microfoni di Sky. «Mi sono rotto le palle che sia la squadra più ammonita al mondo. Sembra ci siano 11 killer in campo, invece sono tutti ragazzini del 2000, tutti ragazzi giovani. Evidentemente è più facile ammonire un ragazzino che un giocatore affermato, per questo mi sono arrabbiato».

Il clamoroso attacco a Caressa

Poi l’attacco a Caressa e alla trasmissione “Il Club”. «Volevo dire che domenica abbiamo vinto con l’Inter. Con un uomo in meno abbiamo recuperato e abbiamo vinto. Abbiamo visto quella trasmissione là, quella in cui si tolgono le giacche». C’era «l’uomo piccolino che conduce, il marito di Benedetta Parodi e c’erano dentro Bergomi e tutti».

Mihajlovic: quella trasmissione è una  vergogna

«Ho sentito mezz’ora di quella trasmissione, non si è mai detta una parola sul Bologna: è una vergogna, sembrava Inter Channel. Una vergogna», ripete Mihajlovic. «Si è parlato mezz’ora dell’Inter e nessuno si è permesso di fare i complimenti al Bologna per la vittoria e per quello che ha fatto. Questo non è giornalismo». E al tentativo di replicare del conduttore Sky impegnato nel collegamento, la replica di Mihajlovic è netta. «Ho finito», dice. «Non voglio più parlare, ho detto quello che dovevo dire e non mi interessa altro».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica