Migranti, allarme Covid a Roccella Jonica: 28 dei 70 clandestini sbarcati sono positivi

domenica 12 luglio 10:56 - di Gigliola Bardi
clandestini positivi

Rischia di diventare una bomba sanitaria lo sbarco dei 70 migranti, tutti maschi e di nazionalità pakistana, avvenuto ieri a Roccella Jonica. Sottoposti al tampone per il Covid, infatti, 28, vale a dire il 40%, sono risultati positivi.

Il 40% dei clandestini sbarcati a Roccella positivo al Covid

I migranti erano stati avvistati venerdì sera a bordo di un’imbarcazione a largo di Caulonia e sono stati trasportati fino al porto con una motovedetta. La notizia di un numero così altro di clandestini positivi al Covid in questo solo sbarco si inserisce nell’allarme già diffuso per i continui sbarchi di migranti che provengono da Paesi ad altissimo rischio sanitario, a partire dal Bangladesh. La sinistra, però, mette le mani avanti, buttandola sull’emergenza umanitaria e facendosi scudo dietro i minori presenti fra i contagiati.

Il sindaco si fa scudo con i minori non accompagnati

Il sindaco Vittorio Zito, appena emersa la notizia dei tamponi positivi, si è premurato di diffondere un comunicato. “Roccella – vi si legge – ospita 20 migranti, minori non accompagnati, sbarcati la scorsa notte. Lo fa perché è un suo preciso dovere dettato dalla legge. Ma lo fa anche perché crede che quando si è chiamati a svolgere il proprio dovere lo si deve fare fino in fondo. E se è tuo dovere organizzare l’accoglienza dei minori non accompagnati – ragazzini di 13, 14 o 15 anni che hanno negli occhi la tristezza della fuga dalla propria casa, il dolore per quello che hanno visto e la paura per il futuro – lo fai al meglio e basta”. “Poi, quando ti dicono che tra di loro ci sono 5 casi di positività al Covid-19, ti metti subito al lavoro per gestire in piena sicurezza questa situazione. Al fine – ha spiegato il sindaco – di non generare alcun pericolo per i cittadini e i turisti”.

E Italia Viva lo puntella

Le parole del sindaco, dalle quali traspare la necessità di tamponare una situazione delicatissima, sono state subito puntellate da Italia Viva. “Sia di esempio il comportamento del sindaco di Roccella Jonica, in Calabria”, ha detto la consigliera regionale del Lazio, Marietta Tidei. Per l’esponente renziana “il fatto che cinque dei venti minori siano risultati positivi al Covid non ha inficiato l’atteggiamento del primo cittadino”. “La strada tracciata nella scorsa legislatura, con l’approvazione della legge Zampa sui minori stranieri non accompagnati, ha impresso una svolta che ora è necessario continuare a sostenere”, ha quindi concluso Tidei. Anche lei sorvolando completamente sul “piccolo dettaglio” degli altri 23 clandestini positivi al Covid, tutti adulti.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica