L’odio di Travaglio fa volare la Meloni nei sondaggi: crollo Pd-M5S, aumenta solo FdI

martedì 14 luglio 10:30 - di Lucio Meo

Un sondaggio da urlo, quello di Giorgia Meloni, che nel sondaggio del lunedì, firmato da Swg per conto di Enrico Mentana e della Sette, si staglia negli orientamenti degli elettori come unico leader in crescita col proprio partito. In calo, contemporaneamente, Lega, M5S e Pd, in crescita inarrestabile Fratelli d’Italia, che aumenta ancora i consensi, segnando un +0,5% rispetto alla settimana scorsa e attestandosi al 14,5%, a un tiro di schioppo dai grillini.

Effetto Travaglio sulla Meloni…

A quanto pare, quell’ennesimo articolo all’insegna dell’odio, pubblicato qualche giorno fa da Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano, in cui si incitava a una mobilitazione “partigiana” contro i nuovi fascisti, ha fatto bene, molto bene a Giorgia Meloni. E meno bene ai pupilli di Travaglio, i grillini di Conte, ora a un tiro di schioppo (questo sì, metaforico…) dal M5S, che in altri sondaggi viene già dato alle spalle di FdI.

In ripresa anche Forza Italia

Al calo di Lega (-0,3), Pd (-0,4) e M5s (0,4) corrisponde, nel centrodestra, una buona perfomance di Forza Italia, forse favorita dalle rivelazioni sulle persecuzioni giudiziarie di Silvio Berlusconi, con Forza Italia che sale al 6,4% (+0,4). Nel duello tra micro-partiti di sinistra, Matteo Renzi torna a scavalcare Carlo Calenda: Italia Viva va al 3,2% (+0,3), mentre Azione è al 3,1% (-0,1). Poca roba, l’aglietto, ma al momento, per l’ex premier, questo passa il sondaggio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica