La giustizia dei criminali contro Berlusconi. E contro la democrazia

mercoledì 1 luglio 6:00 - di Francesco Storace

Malagiustizia, malapolitica, malavita: una cricca di criminali ha ordito – e taluni continuano a farlo – contro Berlusconi e il Centrodestra. Colpendo il suo fondatore, anzitutto. E poi i suoi protagonisti successivi.

Le parole di Palamara contro Salvini sono state indicative. Ma ora che viene alla luce il vero scandalo Berlusconi pretendiamo che si scoprano i mandanti. Che confessino. Stefania Prestigiacomo ha detto la cosa più sensata: “Individuare le responsabilità. Anche quelle dei burattinai politici”.

Criminali contro Silvio Berlusconi

Oppure ci volete far credere che nelle istituzioni, a sinistra, nessuno sapeva nulla delle trame? Esattamente come oggi. “Il Parlamento ha il dovere di alzare la testa”, dice l’altra lucida analisi di Guido Crosetto, ma non senti una voce che sia una dal campo rosso. O meglio parla Renzi per farfugliare che “qualcosa non va”, forse per farsi perdonare l’orrendo “game over” con cui salutò vergognosamente la defenestrazione di Silvio Berlusconi dal Senato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Nubaoro 2 luglio 2020

    In questa vicenda che a chiunque abbia due dita di fronte sopra gli occhi e non si sia mai trincerato dietro il “bibbia, perchè lo ha deciso un magistrato”, non è certo una notizia. La “notizia” è invece il silenzio/reazione istituzionale e di molti soliti media (repubblica, nazione, ecc.). Quello che sfugge a questa gente è che se Franco dice il vero, beh inutile commentare oltre…., ma l’ucronia “Franco mente” sarebbe ancor più grave: un altissimo magistrato che, senza apparenti tornaconti, attacca il consesso di cherubini, troni e serafibi togati insieme al presidente della repubblica. Non sarebbe il caso di approfondire? Notizia di reato? Calunnia? Vilipendio? Ecc, ecc.

  • ciccio 1 luglio 2020

    Personalmente non sono sorpreso e neanche un imbecille.
    Da Andreotti, a Cracxi, a Berlusconi era tutto ovvio che i comunisti ed in particolare quel sanatore di napolitano tramavano contro in accordo con la parte più importante della magistratura.

    .
    Non piangerò mai il piccolo napolitano, ma un bicchiere di prosecco si.

    attento Salvini.

  • Carlo Cervini 1 luglio 2020

    Dicevo infatti che non si può riformare un tumore in metastasi, o lo si estirpa alla radice o ti porta alla fossa……………Per 30 anni la Magistratura politicizzata è stata il vero Governo dell’Italia, con gli avvisi di garanzia e i media fiancheggiatori e complici, hanno colpito tutti coloro che hanno provato a resistere ai voleri della sinistra e della UE; se non si risolve il problema adesso, la volontà popolare sarà sempre coartata ed annullata.

  • Piero 1 luglio 2020

    Siamo in un regime nazicomunista. E il papa si schiera con questi schifosi. Spero che queste luride persone non possano più mettere le mani nello stato italiano. Sono veramente disgustosi

  • sergio la terza 1 luglio 2020

    Napolitano ne sa nulla.?96000/mese è da indagare.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica