Covid, l’esperto Signorelli: «Il virus circola, non c’è da stare tranquilli. E quando viene il freddo…»

lunedì 27 luglio 8:23 - di Paolo Sturaro
Signorelli

«Il virus c’è e sta circolando. Questo è un dato di fatto, nonostante le previsioni, che si sono rivelate sbagliate». Lo dice l’igienista Carlo Signorelli. Previsione «che davano a zero i contagi in tutte le regioni, con le varie date di quanto sarebbe successo». Sars-CoV-2 «continua a circolare, anche se a livelli non tali da generare numeri crescenti. Ma neanche da scendere allo zero. E questa situazione non ci può lasciare tranquilli».

Signorelli: «Molti sono i casi asintomatici»

«Bisogna però dire che tutte queste infezioni, per motivi ancora non ben noti, non stanno determinando casi clinici gravi se non in piccola parte. Molti sono casi asintomatici o paucisintomatici e solo un numero molto limitato, per fortuna, va in ospedale». Tutto questo, ammonisce l’esperto, «non ci può lasciarci tranquilli in assoluto. Non sappiamo bene perché si sta verificando questa situazione, se è dovuta a una mutazione o un adattamento virale. E anche a una carica virale bassa o a una diversa dinamica di contagio nella stagione estiva. Perciò dobbiamo avere grande cautela, perché quando verrà più freddo le occasioni di contagio torneranno ad essere maggiori».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica