Avellino, anziano violentava una bambina nei bagni della stazione. “Abusi ripetuti, scenario abietto”

venerdì 17 luglio 16:04 - di Agnese Russo
abusi bambina

Avrebbe violentato ripetutamente di una bambina minore di 14 anni. Per questo i carabinieri hanno arrestato un uomo di 77 anni di Avellino, posto ai domiciliari. Gli abusi si sarebbero consumati sia all’interno di un circolo gestito dall’uomo sia nei bagni pubblici della stazione ferroviaria cittadina.

Uno “scenario abietto”

A far emergere gli abusi sulla bambina è stato il coraggio di un coetaneo della vittima, che venuto a conoscenza dei fatti li ha raccontati ai propri genitori. Sono stati loro a sporgere denuncia e far scattare le indagini. I carabinieri hanno così scoperto “un abietto scenario di plurimi abusi sessuali”.

Gli abusi sulla bambina

L’anziano, infatti, avrebbe più volte abusato della bambina, sfruttando le sue condizioni di inferiorità fisica e psichica e arrivando anche a minacciarla con un coltello. Inoltre, l’avrebbe anche minacciata di diffondere le foto degli abusi qualora avesse parlato. L’uomo è accusato di violenza sessuale con le aggravanti specifiche. Sul caso non sono emersi ulteriori dettagli se non che le indagini dei carabinieri sono state svolte secondo gli specifici protocolli seguiti per i casi di violenza su minori e sostenute dalle analisi psicologiche e cliniche della vittima, che hanno poi portato il gip a emettere la misura cautelare, su richiesta della Procura.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica