Vergogna a Torino, immigrato marocchino si abbassa i pantaloni nel parco davanti ai bambini

lunedì 8 giugno 9:00 - di Gianluca Corrente
immigrato marocchino

Rabbia e indignazione a Torino. Atti osceni di un immigrato marocchino di 53 anni davanti ai bambini e ai loro familiari. Una ragazzina e alcune mamme hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Si trovavano nei giardinetti pubblici di via Casteldelfino dove avevano visto una scena inaccettabile.

L’immigrato marocchino nella zona dedicata ai bambini

Poco prima, infatti, un uomo si era avvicinato alla zona dei giochi per bambuini. All’improvviso si era abbassato i pantaloni iniziando a toccarsi platealmente davanti a tutti. Poi ha visto una panchina e – come se nulla fosse – si è seduto.

L’intervento degli agenti e la denuncia

Gli agenti l’hanno trovato proprio là, sulla panchina. L’hanno controllato e hanno scoperto che era un immigrato marocchino 53enne. Lui ha dichiarato agli agenti di non aver fatto nulla. Secondo quanto ha raccontato, era ai giardinetti per riposarsi dopo la giornata lavorativa. Alla fine è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica