Sondaggi, la “festa” di Villa Pamphili ha irritato gli italiani: il centrodestra al 47,5%, FdI cresce ancora

venerdì 19 giugno 11:15 - di Viola Longo
sondaggi

Lega primo partito, Pd secondo, M5S terzo. Nessuno dei tre, però, cresce. Lo fa invece FdI, che dalla quarta posizione si avvicina sempre di più al podio del gradimento degli italiani. La conferma della crescita costante della destra arriva dal sondaggio di Agi e Youtrend, che fa la “supermedia” dei sondaggi della settimana. L’altro dato politico che emerge è che neanche la gran parata di Villa Pamphili riesce a trainare i Cinquestelle, che tra lotte intestine e figuracce restano inchiodati al 16,1%. Soprattutto, però, a conti fatti, ciò che emerge è che il centrodestra si conferma largamente maggioranza nel Paese, a dispetto dei numeri rappresentati in Parlamento.

Lega primo partito, FdI continua a crescere

La Lega si attesta al 25,6%. Resta, si diceva, primo partito, ma perde uno 0,3% rispetto allo scorso sondaggione di due settimane fa. Sorte simile per il Pd: resta secondo partito, ma perde lo 0,2%, fermandosi al 20,2%. Stabile poi il M5S, che però vede la terza posizione sempre più insidiata da FdI. Il partito di Giorgia Meloni guadagna consensi, passando dal 14,6% al 14,7%. Segue Forza Italia, che sembra consolidare il recupero delle scorse settimane, senza però guadagnare ulteriormente: si attesta al 7,2%.

Renzi perde, Calenda guadagna

Perde un decimo di punto poi Italia Viva, scendendo al 3,1% dal 3,2% di due settimane fa. Ma Renzi e i suoi registrano anche un altro dato negativo: quello che perdono loro lo guadagna Azione. La formazione di Carlo Calenda arriva, infatti, al 2,6% dal 2,5% precedente. Perde lo 0,1% anche La Sinistra che si ferma a 2,5%, mentre lo 0,1% lo guadagna Europa Verde, che arriva all’1,9%. Chiude +Europa stabile all’1,7%.

I sondaggi confermano: il centrodestra è maggioranza

Dunque, pallottoliere alla mano, appare evidente che, se si votasse oggi, il centrodestra sarebbe quasi sei punti sopra la  maggioranza giallorossa e le sue stampelle. Lega, FdI e FI insieme, infatti, arrivano al 47,5% contro 41,9% dell’accolita Pd, M5S, Leu e Iv.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica