Salvini ti spariamo in testa… Ennesima minaccia di morte via social al leader della Lega

domenica 14 giugno 12:54 - di Adele Sirocchi

Matteo Salvini ancora una volta minacciato sui social. E’ lo stesso leader della Lega a condividere sulle sue pagine lo screenshot della minaccia: “Salvini, OCCHIO a tirare la corda, che prima o poi lo trovi quello che TI SPARA IN TESTA”. “Ennesima minaccia di morte – commenta – basta. Questi delinquenti (e quelli che condividono) devono pagare per quello che hanno scritto”.

Gli haters colpiscono a destra ma si fa finta di non vedere

Anche in questo caso, come sempre avviene quando la violenza degli haters colpisce esponenti del centrodestra, non si leveranno cori di indignazione. Ma Salvini documenta lo stesso i post aggressivi nei suoi confronti, per dimostrare che con le parole non si gioca e che l’odio serpeggia sul web non certo da una parte sola, solo che quando viene da sinistra si fa finta di non vedere.

Salvini ha voluto anche commentare l’allarme lanciato sui ‘trecentomila artigiani senza cassa’ e sui ritardi sulla Cig di cui si legge sui quotidiani di oggi. “Invece di organizzare sfilate in villa – afferma – il governo dia subito ad artigiani e partite Iva i soldi che aspettano da mesi. Meno chiacchiere, più fatti”.

L’appello di Conte sui paesi di Visegrad e la replica di Salvini

E ha infine replicato a Conte, il quale aveva lanciato un appello alle opposizioni affinché dessero una mano sul Recovery Fund. “In alcuni paesi ci sono governi di coalizione dove ci sono partiti molto a destra, e alcuni paesi di Visegrad contestano queste soluzioni – aveva detto Conte – e siccome alcune forze dell’opposizione sono molto legate a questi governi, io chiedo loro di lavorare per darci una mano e completare questo processo. Nell’interesse nazionale vi prego dateci una mano e io vi riconoscerò pubblicamente l’aiuto che ci darete”.

Così ha risposto Salvini: “Conte dice che abbiamo rapporti con i paesi Visegrad? Parliamo di governi europei liberamente eletti, di democrazie occidentali. Il premier si preoccupi invece di chi – nella sua maggioranza – preferisce interloquire con i regimi sanguinari di Cina, Venezuela e Iran”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 16 giugno 2020

    Tirate pure la corda, se si pizzica chi ha sparato se ne azzerano una trentina alla volta, fate voi il calcolo. Volete questo tipo di democrazia, occhio per occhio……????

  • Maurice AlaiBob 15 giugno 2020

    Io non credo che ci sia un bischero,(che rischierebbe l’ergastolo),che abbia intenzione di fare un attentato a un chiacchierone di poca sostanza. Sarebbe come colui che si schiaccia i “gioielli” per far dipetto alla moglie.

  • Giovanni Marchetta 15 giugno 2020

    Come al solito le mincce, gli insuti o quant’altro fatto da appartenenti alla sinistra non vengono rimosse o bloccate mentre tutto ciò che è di destra va censurato o bloccato. In Facebook sono stato bloccato per 30 giorni ultimamente perchè al giudizio dei servi, in fondo sono solo dei servi al soldi del padrone di turno, hanno ritenuto offensive le mie pubblicazioni. Il tutto non finisce quì chiaramenteanche perchè ho diversi sassolini da togliere dalle scarpe che toglierò al momento opportuno. Cmq esprimo la massima solidarietà a Salvini e a questo leone da tastiera, coglione nella vita auguro solo che qualche giorno possa incontrarsi con qualche pallottola .

  • rino 15 giugno 2020

    Queste minacce vengono dalla sinistra, dagli autonomi, da quelli che si dicono pacifisti e che fanno la marcia della pace.
    Vanno d’accordo con certa gente perché ragionano come loro. Gente come loro, per la quale sei un fratello se ti sottometti, ma in caso contrario ti tagliano la gola.

  • Ari Anna 15 giugno 2020

    Grande Salvini!!!!

  • Sergio Martiri 14 giugno 2020

    Questa è la democrazia della sinistra di “scuola partigiana”.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica