Salvini: «Se la Cina ha mentito sul Covid-19 ci deve un risarcimento miliardario, altro che Mes»

mercoledì 3 giugno 9:05 - di Franco Bianchini
Salvini

L’alternativa a Conte? «Gli italiani, le elezioni». Matteo Salvini, a Stasera Italia, va goù duro. «Abbiamo un governo che sta litigando su tutto, dalla scuola al Mes e alla giustizia. L’unica cosa su cui non litiga è la Cina. Se verrà fuori che la Cina ha mentito, occorrerà un risarcimento di danni miliardario, altro che Mes. Ma io vedo un governo molto timido su questo». Commenta così la notizia dei documenti segreti dell’Oms che proverebbero le responsabilità della Cina sulla pandemia.

Salvini: «Io avrei avuto meno paura»

Se fosse stato al governo quando è scoppiata l’emergenza Covid? «Avrei avuto meno paura, tra l’altro copiando gli altri. La Germania, per esempio, ha dato 800 miliardi, non ha aspettato certo il Mes», ha detto il leader della Lega. «Sicuramente dal punto di vista economico sto proponendo cose diverse. Il fatto che ci siano scadenze fiscali nel mese di giugno è assurdo, come fa la gente a pagare? Non si sono sospesi i mutui e gli affitti per tutti, io avrei avuto meno paura».

«Mai la didattica a distanza»

«Un paese che si preoccupa del campionato di calcio e non dei bimbi e degli studenti ha qualcosa che non va», incalza Salvini. «I numeri dicono che la situazione Covid è sotto controllo. Bisogna continuare a usare la testa. Però prima si permette di andare a lavorare e a scuola meglio è. Perché, diciamolo, non è stata scuola in questi 4 mesi. La didattica a distanza non è il futuro dei nostri figli».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica