Salvini a “Fuori dal coro”: «Il ministro Bonafede dovrebbe vergognarsi a farsi vedere in giro»

mercoledì 17 giugno 13:39 - di Adriana De Conto
Salvini

Ospite a Fuori dal Coro, Matteo Salvini  nel salotto di Mario Giordano ha risposto a varie imprenditrici in palese difficoltà. Senza aiuti e cassa integrazione. Poi il discorso scivola sulla giustizia e il leader della Lega esplode. E’ effettivamente imbarazzante avere un ministro così. “Uno che si vede uscire Carminati di Mafia Capitale o il boss della camorra Pasquale Zagaria; e assiste a 50 suoi agenti della Polizia Penitenziaria indagati a Santa Maria Capua Vetere dovrebbe aver vergogna a farsi vedere in giro”. “E questo lo ripeterò giorno per giorno, perché se uno è in galera evidentemente qualche problema lo ha causato”.

Bonafede, dal canto suo, ha deciso di inviare degli ispettori per indagare sulla scarcerazione di Carminati. Per vedere se è tutto regolare.  Il che fa ridere, almeno quanto il decreto con cui tenta di rimettere in cella i boss. tutto a cose fatte. Salvini è poi tornato sul tema delle carceri. E accusa Bonafede: “Io ricordo che ci sono 50 poliziotti del carcere di Santa Maria Capua Vetere indagati per tortura perché hanno sedato una rivolta”. Si tratta della  esplosa nei primi giorni del coronavirus. E Salvini, dopo la premessa, chiede a Bonafede: “Il ministro della Giustizia può fare qualcosa per aiutare questi poliziotti? No? Allora Cambi mestiere”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica