Roma, rumeno a torso nudo minaccia a Trastevere i passanti con un coltello e aggredisce i carabinieri

sabato 6 giugno 10:10 - di Gianluca Corrente
rumeno

I carabinieri hanno arrestato un 41enne rumeno, senza fissa dimora e con precedenti, con le accuse di minaccia aggravata, porto di oggetti atti ad offendere, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Nel pomeriggio, in via della Lungara nel rione Trastevere, i militari hanno notato l’uomo. Era a torso nudo e minacciava alcuni passanti. Impugnava un coltello da cucina con lama lunga 15 centimetri e pronunciando frasi sconnesse.

Il rumeno colpisce i carabinieri

I carabinieri si sono avvicinati all’esagitato invitandolo alla calma. Ma il 41enne rumeno, per opporsi all’identificazione, li ha colpiti con calci e spintoni. L’uomo è stato bloccato e disarmato del coltello prima di essere condotto in caserma, dov’è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Le minacce di un rom ai passanti

Presi di mira i passanti anche in zona Val Melaina, a Roma. Un rom brandiva una pistola giocattolo, priva di tappo rosso, in piazza Minucciano. I passanti, impauriti, hanno chiamato la polizia. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato Fidene. L’uomo è un rom del campo di via Candoni e l’arma era finta. È stato denunciato in stato di libertà.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica