Napoli, immigrati danno il caffé “corretto” col narcotico e rapinano le vittime nella Stazione

sabato 20 giugno 15:35 - di Aldo Garcon
napoli

Narcotizzavano e rapinavano le loro vittime nella stazione ferroviaria di Napoli. Due immigrati algerini sono stati sottoposti a fermo dagli agenti della Polizia ferroviaria della Campania. Sono accusati di rapina con sostanze soporifere ai danni di un marocchino. Dalle indagini è emerso che i due hanno avvicinato la vittima con una scusa. Poi gli hanno offerto un caffè che gli ha causato un immediato torpore. L’uomo quando si è risvegliato ha scoperto di essere senza il passaporto e il telefono cellulare. Senza il portafogli che conteneva la somma di mille euro. E senza la carta di credito. Soprattutto aveva un forte stato di malessere, con capogiri e nausea.

Napoli, esame tossicologico della vittima

Le prime cure gli sono state prestate nel presidio sanitario di stazione.  Successivamente l’uomo è stato accompagnato al pronto soccorso dell’Ospedale del Mare. Lì è stato sottoposto a esame tossicologico. Dai risultati è emersa un’intossicazione da benzodiazepine. Sulla base della descrizione fornita dalla vittima, gli agenti hanno avviato un’indagine. Che si è conclusa nel rintracciare in piazza Garibaldi i due algerini. I due accompagnati negli uffici della polizia ferroviaria, sono stati riconosciuti dalla vittima.

Napoli, immigrati trovati con i narcotici

Gli investigatori hanno perquisito i due immigrati e hanno trovato nei loro zaini pasticche contenenti benzodiazepine. Trovata anche una forbice in metallo, occultata in un calzino. I due cittadini algerini sono entrambi pregiudicati e irregolari sul territorio nazionale. Al termine dell’udienza di convalida, è stata applicata la misura della custodia cautelare in carcere. Sono in corso ulteriori indagini volte a verificare la responsabilità dei due fermati.  Anche in relazione a un’altra rapina consumata con le stesse modalità.

Il precedente

Quello avvenuto a Napoli non è l’unico caso. Due anni sulla tratta ferroviaria Roma-Napoli fu sgominata una banda. I rapinatori avevano saccheggiato per mesi i passeggeri. I quattro delinquenti, un algerino e tre egiziani, narcotizzavano le vittime con sostanze stupefacenti. E poi le rapinavano mentre dormivano.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica