Milano, straniera s’infila nel reparto pediatrico dell’Istituto tumori per derubare una bimba ricoverata

sabato 27 giugno 9:27 - di Giorgio Sigona
Milano

Senza limiti, una vicenda che ha provocato indignazione e rabbia a Milano. Una straniera di 58 anni è entrata all’interno del reparto pediatrico dell’Istituto Nazionale dei Tumori. Il cappellano dell’ospedale l’ha notata mentre si aggirava in serata nelle corsia del reparto. Aveva uno strano atteggiamento, destava sospetti e quindi ha deciso di seguirla.

L’intervento del cappellano nell’ospedale di Milano

Passo dopo passo, il cappellano ha continuato a tenere la straniera, di nazionalità tedesca, sotto controllo. Ha visto che entrava in una stanza dell’ospedale di Milano e l’ha scoperta mentre infilava le mani all’interno di una borsetta di una piccola paziente. A quel punto è intervenuto. Le ha detto con tono perentorio di consegnare subito il telefono che aveva sottratto. Nel contempo, ha chiamato il 112. Gli agenti hanno fatto scattare le manette ai polsi della 58enne straniera, già nota alle forze dell’ordine. Dovrà rispondere di tentata rapina aggravata.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica