Il sondaggio parla chiaro: solo per FdI crescita record, nel Pd sprofondo rosso

domenica 7 giugno 12:57 - di Prisca Righetti
Sondaggi foto Ansa

I sondaggi parlano chiaro. Anzi, chiarissimo. E poco contano le oscillazioni di settimana in settimana, sia in positivo che in negativo, di centesimi di punto registrati da un partito, piuttosto che da un altro; la costante inequivocabile è infatti sempre una: ed è data dalla continua, esponenziale crescita di Fratelli d’Italia a guida Giorgia Meloni. Un dato inversamente proporzionale al progressivo calo del Partito democratico e all’andamento ondivago del Movimento5Stelle.

Il sondaggio parla chiaro: solo FdI incassa un nuovo record di aumenti

Dunque, venendo alle ultime rilevazioni politiche firmate Agi/Youtrend e riportate dal sito di Affari Italiani, se la Lega di Matteo Salvini scende ancora e va al 25,9%: la settimana scorsa aveva il 26,3% dei consensi; Fratelli d’Italia incassa un nuovo record: il partito guidato da Giorgia Meloni sale infatti al 14,6% e soffia sul collo dei grillini, a un passo dal venire superati a destra. Bene anche per Forza Italia che con un balzo in avanti dello 0,5% va al 7,2%. Secondo la Supermedia realizzata dal sondaggio in esame, però, è il Pd a registrate le perdite maggiori. Il partito capitanato da Nicola Zingaretti, infatti, continua a calare: perde lo 0,6% e si ferma al 20,4%. Andamento altalenante, invece, come anticipato in apertura per i movimentisti pentastellati che questa settimana rosicchiano uno 0,3%, che li porta al 16,1% dei consensi. A sinistra, invece, Calenda guadagna posizioni su Renzi: il suo Azione sale al 2,5%, forte di un +0,4%. Vediamo allora le percentuali dell’indice di gradimento, partito per partito.

Ecco i dati degli ultimi sondaggi secondo la Supermedia Agi/Youtrend

Lega 25,9% (-0,5). Pd 20,4% (-0,6). M5s 16,1% (+0,3). FdI 14,6% (+0,3). Forza Italia 7,2% (+0,5). Italia Viva 3,2% (-0,2). La Sinistra 2,6% (-0,2). Azione 2,5% (+0,4). Verdi 1,8% (=). +Europa 1,7% (+0,1). Questi i dati partito per partito. Poi c’è l’ultima indicazione: quella relativa al gradimento degli italiani della maggioranza di governo. Ebbene, l’esecutivo a riguardo perde lo 0,7% e va al 42,3%. Sale invece l’opposizione di centrodestra che ottiene il 48,6% del gradimento, con un aumento dello 0,2. «Quanto alle coalizioni politiche – riferisce sempre il sito di Affari Italiani – il centrodestra è ancora in testa con il 48,6% (+0,2). Il centrosinistra scende al 27,7%(-0,5). M5s 16,1% (+0,3). LeU 2,6% (-0,2), altri 5,0% (+0,2).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Antonio 8 giugno 2020

    Ahimè, i sondaggi ancora sfavorevoli incatenano ancora di più i giallorossi al governo alle loro poltrone, perché un ritorno alle urne per le politiche li manderebbe a casa in grande numero. Purtroppo, temo che Mattarella non guardi i sondaggi né tantomeno ascolti il sentimento della maggioranza degli Italiani altrimenti avrebbe già sciolto le Camere.

  • Giuseppe Forconi 8 giugno 2020

    Certamente bisogna essere orbi, parlo di quella fascia di italiani ( sempre sperando che lo siano ) che ancora credono che il domani sara’ della sinistra.
    Costoro, anche senza la vaselina, continueranno ad adorare PD-PCI-LEU-5S, piu’ gli fai male e piu’ godono.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica