Attacco con coltello a Glasgow: ci sono morti. In azione l’antiterrorismo (video)

venerdì 26 giugno 16:40 - di Luciana Delli Colli
glasgow

Tre persone morte, un agente ferito, l’assalitore ucciso. È il primo bilancio di un nuovo drammatico attentato con coltello avvenuto a Glasgow, in Gran Bretagna, di cui hanno dato notizia i media locali. L’attacco avviene ad appena sei giorni da quello – riconosciuto come terrorismo – di Reading, nella contea inglese del Berkshire, dove, Khairi Saadallah, in richiedente asilo libico di 25 anni, ha ucciso tre persone e ne ha ferite in modo grave altre due.

L’intervento dell’antiterrorismo

Per ora la polizia non ha divulgato le generalità dell’assalitore e le autorità parlano di “grave incidente”. Nella zona sono arrivate le unità armate dell’antiterrorismo. L’area, nel centro della città scozzese, è stata immediatamente isolata e presidiata. Più precisamente, secondo le prime ricostruzioni, l’attacco sarebbe avvenuto nell’albergo Park Inn di West George Street, utilizzato per alloggiare richiedenti asilo, secondo quanto riferito dall’organizzazione Migration Watch Uk, che si batte contro l’immigrazione.

Johnson “profondamente rattristato” per Glasgow

A confermare le notizie diffuse dalla Bbc sulle tre vittime più l’assalitore vi sarebbe anche un testimone, che ha riferito di aver visto quattro persone portate via in ambulanza. Una delle persone, che secondo il testimone potrebbe essere una vittima dell’attacco, sarebbe di origini africane. L’assalitore sarebbe stato ucciso dalla polizia. Secondo quanto riferito dalla polizia, la situazione è “in questo momento sotto controllo” e non ci sono pericoli per i cittadini. Il premier Boris Johnson, in un tweet, si è detto “profondamente rattristato per il terribile incidente di Glasgow. I miei pensieri – ha aggiunto -vanno a tutte le vittime e alle loro famiglie”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica