“Abbattete le statue di Gesù”: il folle invito dello scrittore Shaun King per arginare la supremazia bianca

martedì 23 giugno 19:08 - di Vittoria Belmonte

Siamo alla follia. In nessun altro modo è possibile commentare il tweet dello scrittore americano Shaun King, attivista per i diritti civili, che fa appello ai fanatici seguaci del movimento Black Lives Matter. “Sì, penso che le statue che raffigurano Gesù come un europeo bianco debbano essere abbattute, sono una forma di suprematismo e lo sono sempre stato, nella Bibbia quando la famiglia di Gesù voleva nascondersi indovinate dove è andata? In Egitto, non in Danimarca, buttatele giù”.

Gesù va raffigurato con la carnagione scura

Gesù, a suo avviso, va raffigurato con la carnagione scura. Il problema, attacca, è che “gli americani bianchi che per centinaia di anni hanno comprato, venduto, scambiato, violentato e schiavizzato a morte gli africani in questo Paese, semplicemente non possono avere quest’uomo al centro della loro religione”.

L’oltraggio ai simboli cristiani

Dopo le statue di Churchill, Colombo, Roosevelt, Leopoldo II e dei generali confederati ora l’attacco si sposta ai simboli della cristianità. In un crescendo di furore iconoclasta che dovrebbe allarmare anche le coscienze convertite al più ottuso buonismo. Anche il Washington Post ha dovuto ammettere che il movimento anti-statue sta raggiungendo livelli assurdi. E’ diventato feroce, ignorante, violento. E ha l’obiettivo di rimettere in discussione la storia.

Un obiettivo utopistico e da rigettare.  Lo dimostrano gli assalti alla statua di un filosofo come David Hume a Edimburgo o anche le proposte ridicole come quella del sindaco svedese di Umea: “Togliete le statue degli oppressori e fatene una a Greta Thunberg”.  A San Francisco rimossa la statua di San Junipero Serra, il francescano evangelizzatore della California. Il fanatismo si diffonde come un virus e infetta l’Europa dopo gli Stati Uniti. E chi lo predica, anziché essere messo ai margini, viene troppo spesso preso in seria considerazione.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ALESSANDRO LEPRI 24 giugno 2020

    Allora: prima ammazzate Shuan King e dopo abbattete tutte le moschee di allahshit

  • valerie 24 giugno 2020

    Sono solo dei fantocci: la matrice ideologica è nelle fesserie millenaristiche delle femministe dei gender studies e dei queer studies, i milioni di finanziamento invece vengono dai soliti noti. Non c’è nessun compromesso, come non c’è stato con le invasioni barbariche: o difendersi senza conciliazioni e senza regole (dato che la loro forza è trasgredire tutte le regole e usare tutti i mezzi scorretti sapendo che gli altri non possono fare altrettanto) o soccombere.

  • Mariano Luigi 23 giugno 2020

    Bel idea ,se vogliamo ,costruire pure un odio tra religioni niente di meglio ,abbattiamo i Templi Buddisti le Sinagoghe ,facciamo saltare pure le Moschee e Minareti le Chiese Protestanti ed Anglicane ,ecc .ecc la lista è lunga , ogni posto è buono per trovare razzisti ,il razzismo è un modo di pensare ,ma presumo questa sia solo una provocazione ,buttata li per fare rumore nella confusione di questo momento storico così difficile ,del resto violenza crea violenza ,cattive idee portano cattive idee , è solo un mio pensiero , probabilmente è razzista .

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica