Un italiano su 2 non farà vacanze per colpa del governo: niente soldi e prescrizioni ingestibili

venerdì 22 maggio 13:21 - di Luciana Delli Colli
vacanze

Alla domanda “Come raggiungerà il luogo di vacanza?”, il 78,3% degli intervistati ha risposto con l’automobile di proprietà; il 3,1% (600mila persone) con una noleggio e poco meno, 520mila persone, con un camper o una roulotte. Solo il 12,4% dei nostri connazionali, pari a 2,4 milioni, userà l’aereo, mentre l’11,1% (2,2 milioni) si sposterà in treno. Pochissimi, invece, gli italiani che quest’anno raggiungeranno il luogo di vacanza con la nave: rappresentano, purtroppo per il turismo delle Isole, solo il 2,2% del campione che ha in programma un viaggio.

Vacanze in casa più che in hotel

Infine, escludendo chi andrà in una seconda casa di proprietà (20,4% di coloro che andranno in vacanza, quasi 4 milioni di italiani), il 22,1%, corrispondente a più di 4,3 milioni di nostri connazionali, ha comunque scelto di prendere in affitto una casa (per brevi o lunghi periodi), il 27,4% soggiornerà in albergo, il 9,7% in un B&B e il 6,6% in un villaggio turistico. Stessa percentuale (2,7%), invece, sia per chi ha scelto un campeggio o una vacanza in tenda, sia per chi farà le ferie in camper o roulotte.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica