Turismo, sono 407 le “Bandiere blu” d’Italia: Liguria, Toscana e Campania sul podio

giovedì 14 maggio 12:39 - di Redazione
Bandiere blu

Sono 407 le spiagge, di cui 18 lacustri, più belle d’Italia con la Liguria che guida la classifica nazionale davanti a Toscana e Campania. Sono le Bandiere Blu 2020 assegnate dalla Foundation for Environmental Education (Fee) a 195 comuni, dodici in più rispetto all’anno scorso, nessuna uscita. Premiati anche gli approdi turistici che quest’anno sono 75. Le spiagge italiane premiate in base ai 32 criteri di sostenibilità (dalla qualità delle acqua alla raccolta differenziata) corrispondono circa al dieci per cento del totale mondiale.

Sono 18 le Bandiere Blu lacustri

In particolare, la Liguria sale a 32 località con due nuovi ingressi, Diano Marina e Sestri Levante. Segue la Toscana con venti località (un nuovo ingresso, Montignoso), mentre la Campania aggiunge Vico Equense e raggiunge quota 19 Bandiere Blu. A quindici troviamo appaiate Marche e Puglia, forte dell’ingresso delle Isole Tremiti e di Melendugno, mentre la Sardegna riconferma le sue quattordici. Identica quota raggiunge la Calabria con tre nuovi ingressi  – Rocca Imperiale, Tropea e Siderno -, mentre l’Abruzzo resta a dieci. Esattamente come il Trentino Alto Adige. Appena una in meno le Bandiere di Lazio e Veneto, che trova in Porto Tolle la sua new entry. L’Emilia Romagna conferma le sue sette località, mentre la Sicilia ne guadagna una – Alì Terme – raggiungendo quota otto.

Il presidente Fee: «Rilanciare il turismo»

La Basilicata conferma le sue cinque  località. Con il nuovo ingresso di Gozzano, il Piemonte incrementa il proprio bottino salendo a quattro Bandiere mentre il Friuli Venezia Giulia resta a quota due. Il Molise conferma l’unica che annoverava e così anche la Lombardia. «Le Bandiere Blu quest’anno saranno strumento di ripresa e di rilancio dell’immagine del Paese», afferma Claudio Mazza presidente della Fee Italia. «Insieme ai Comuni – ha concluso -, gli stabilimenti balneari avranno un ruolo fondamentale in termini di presidio delle spiagge, saranno loro che avranno il compito di conciliare il rispetto delle regole e il piacere di una giornata al mare».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica