Stazione Termini, 24enne terrorizza il gestore di un hotel e lo aggredisce con le forbici

mercoledì 13 maggio 8:08 - di Paolo Sturaro
hotel

La polizia dell’Esquilino a Roma ha arrestato un giovane di 24 anni per tentata rapina aggravata e resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Gli agenti sono intervenuti in un  hotel in via Giovanni Giolitti, zona Stazione Termini, perché il gestore aveva richiesto l’intervento di una pattuglia. Aveva infatti subìto un’aggressione con un’arma da taglio da un cliente. Per la precisione, con un paio di forbici.

Il gestore dell’hotel in preda al panico

Gli investigatori, arrivati sul posto, hanno trovato il gestore fuori dalla struttura, in preda al panico. L’uomo ha raccontato che, poco prima, un uomo, dopo aver effettuato il check-in, si era presentato alla reception insultandolo. L’ha minacciato e ha chiesto una felpa e delle cuffiette.

Le forbici trovate sulla scrivania della reception

A questo punto il gestore dell’hotel aveva invitato il 24enne a lasciare la struttura dietro il rimborso di quanto già pagato per la camera. Ma il giovane, preso ancora di più dalla rabbia, ha brandito delle forbici trovate sulla scrivania della reception. E ha tentato di colpire l’uomo, che è riuscito a scappare uscendo dalla struttura velocemente, per poi chiamare il numero di emergenza.

Nell’hotel il giovane si scaglia contro gli agenti

I poliziotti, entrati all’interno dell’hotel, hanno trovato nel corridoio il ragazzo che, tenendo ancora le forbici in mano, tentava di scagliarsi anche contro di loro, ma è stato bloccato ed arrestato. All’interno della sua stanza, su di un comodino a suo uso esclusivo, gli agenti hanno trovato hashish.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica