Palombelli chiede scusa al sindaco di Forte dei Marmi: il gesto per riparare alle parole di Porro (video)

sabato 16 maggio 11:45 - di Angelica Orlandi
Palombelli

“Chiediamo scusa per le parole di Nicola Porro“. Una scena inedita a Stasera Italia: la padrona di casa Barbara Palombelli ha chiesto pubblicamente scusa al sindaco di Forte dei Marmi, Bruno Murzi, per rettificare e riparare ad alcune affermazioni  del conduttore di Quarta Repubblica nei confronti del primo cittadino della celebre località toscana. Barbara Palombelli si è rivolta direttamente a Murzi.

“Al sindaco di Forte dei Marmi porgiamo le scuse a nome di tutta la trasmissione per le dichiarazioni di Nicola Porro trasmesse nella scorsa puntata di Stasera Italia“. Auspicando di poter tornare presto in vacanza nella celebre località balneare della Versilia. Un gesto elegante con il quale la conduttrice ha elogiato l’operato del sindaco; “che tra l’altro ha devoluto il suo compenso in favore di opere benefiche”. Parole di grande correttezza e professionalità. Non sempre i conduttori rettificano con così grande risalto eventuali errori di valutazione.

Porro contro l’ordinanza del sindaco

La diatriba tra il conduttore e il sindaco di Forte dei Marmi era nata a seguito di una diretta Facebook: Porro aveva criticato l’ordinanza del sindaco che permette ai soli residenti di giocare a tennis. “Il sindaco di Forte dei Marmi permette soltanto ai residenti di giocare a tennis – ha detto Porro – . Sindaco, ma chi c…te lo paga lo stipendio? I tuoi cittadini o quelli che vengono tre mesi all’anno nella tua città?”.

La risposta del sindaco di Forte dei Marmi

Il sindaco si è risentito e ha risposto: “Noi eroi che per due lire mettiamo le mani nella m***a; tu solo un supponente populista”: questa la vibrante risposta.  Murzi ha poi spiegato  come, con una sua ordinanza del 6 di maggio, Forte dei Marmi sia stato il primo comune, insieme a Pontedera, a riaprire i campi da tennis in Toscana.  “È normale – ha specificato – che i campi siano aperti solo ai fortemarmini, perché gli spostamenti interregionali sono ancora vietati”. In cauda venenum. “Informati prima di parlare e non venire a fare il supponente. Siamo noi sindaci a dover mettere le mani della merda, a raffrontarci direttamente con i cittadini, perché abbiamo delle responsabilità che te, Porro, nemmeno immagini”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica