Meluzzi fuori di sé, il virus sta morendo: che faranno governo, venditori di microchip e l’Anticristo? (video)

mercoledì 27 maggio 17:25 - di Redazione
Meluzzi frame da video Tik Tok postato su Youtube

Come ricorda Libero Quotidiano sul suo sito, era appena il 17 febbraio scorso quando, un lungimirante Meluzzi, ospite a Quarta Repubblica di Nicola Porro, dichiarava: «Io sono molto preoccupato. Guardiamo un attimo i fatti. Il virus ha una capacità di incubazione intorno ai 26 giorni. Sopravvive sulle superfici per 9-10 giorni. È trasmissibile anche tra gli asintomatici, tanto da rendere la misurazione della temperatura corporea inutile. La pandemia inesorabilmente arriverà. E paesi come l’Italia saranno fottuti».

Meluzzi, dall’emergenza epidemiologica alla “dittatura sanitaria”

Dunque il professore andrebbe ascoltato quando afferma che «il virus sta morendo». E sottolinea come, incredibilmente, il trend in calo dell’epidemia potrebbe rappresentare «una disgrazia per governo, venditori di microchip e vaccini-porcherie». Cosa che ha apertamente sostenuto ancora ieri in un’intervista a Radio Radio in cui, dalla gestione dell’emergenza Covid agli assistenti civici, Meluzzi ha smontato linee e provvedimenti dettati fin qui dall’esecutivo. Aprendo a scenari inediti e inquietanti. In cui volontari e “spie dell’aperitivo” (come formulato ironicamente da Salvini), ideati da quella che Meluzzi definisce una “dittatura sanitaria”, sono figure subito smontate da politici, media e opinione pubblica, che per il prof vanno di pari passo con la «vergogna di quelli psichiatri che – cinguetta su Twitter Meluzzi – violando il giuramento di Ippocrate, si prestano a fare gli sbirri in Tso di regime contro i dissenzienti. Come ai tempi di Stalin».

E su Tik Tok l’inquietante prospettiva per il prossimo futuro…

In prospettiva, allora, il professore vede una deriva pericolosa. «L’obiettivo finale – è il suo allarme lanciato da Tik Tok e riportato in basso – è quello della moneta unica planetaria. Veicolata da un microchip collegato alle nostre condizioni di salute. Che tutti dovranno mettersi come il segno dell’apocalisse… Non voglio apparire come un mistico pazzo – sottolinea in un inciso Meluzzi – ma credetemi: quello che si sta delineando è un sistema “unico” (economico, giuridico, di controllo sulla salute). Fatto per una società filantropica dominata da quello che Solariov definisce l’Anticristo». Che sarà un essere «pacifico. Filantropo. Macrobiotico. Vegetariano. Ecologista e che – conclude amaramente Meluzzi – avrà Greta Thunberg tra i suoi consulenti»…

In basso, l’intervento di Meluzzi su Tik Tok

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francesco Ciccarelli 27 maggio 2020

    Che si creda o meno all’Apocalisse, si tratta di scenari inquietanti! Personalmente mi insospettisce il fatto che la ricerca sul virus sia finanziata pure dal famigerato Soros, speculatore capace di mettere in ginocchio gli Stati per condizionarne i Governi e organizzatore di sbarchi clandestini e propaganda omosessuale! Non vedo di buon occhio la cripto-valuta: preferisco il denaro contante perché i “pirati informatici” potrebbero prosciugarci il conto virtuale in banca e chissà cosa dovremmo temere dal “Grande fratello”! i cosiddetti “complottisti” sono trattati da paranoici ed effettivamente le loro teorie sulla Terra piatta e sulla Luna sono quanto meno strampalate, ma fare di tutta l’erba un fascio è il modo migliore per nascondere la realtà! Pensiamo ai tanti misteri d’Italia: bombe, stragi, attentati, riunioni segrete sul “Britannia” ecc.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica