M5S, FdI: «Soldi alle scuole se ti iscrivi a “Rousseau”. La Azzolina blocchi questa vergogna»

martedì 12 maggio 12:33 - di Redazione
Azzolina

«Abbiamo interrogato il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina per sapere se è sua intenzione bloccare l’iniziativa del Movimento 5 StelleFacciamo Ecoscuola“, che strumentalizza la precaria condizione degli edifici scolastici». Ad annunciare l’iniziativa, i deputati di Fratelli d’Italia Davide Galantino e Paola Frassinetti. Che la spiegano con molta chiarezza: «Per partecipare al progetto, ci si deve iscrivere necessariamente alla piattaforma Rousseau, notoriamente collegata al M5S. La proposta migliore viene scelta dagli iscritti».

Firmatari i deputati Galantino e Frassinetti

Ma è proprio qui – proseguono i parlamentari di FdI – «che si presenta un altro tranello». Ciascun istituto scolastico, infatti, «per vincere l’ambito premio a suon di click incentiverà, inevitabilmente, l’iscrizione di massa dei genitori degli alunni», parenti compresi. «Non significa – precisano Galantino e Frassinetti – che questi voteranno il M5S ma certamente andrebbero ad implementare il numero degli iscritti al sistema Casaleggio». Un metodo, che i due deputati non esitano a bollare come «becero e disonesto». Infatti, appare finalizzato «a colmare il calo delle iscrizioni alla piattaforma, come confermano i dati della partecipazione alle ultime votazioni online». La richiesta finale degli esponenti del partito di Giorgia Meloni al ministro Azzolina investe direttamente il tema dell’edilizia scolastica.

«La Azzolina pensi seriamente all’edilizia scolastica»

Sul punto, è proprio il caso di dire, demagogia e improvvisazione regnano sovrane. Né si conoscono – in tal senso va l’interrogazione dei due deputati di FdI – quali iniziative urgenti abbia intrapreso o intenda intraprendere il ministero di Viale Trastevere per migliorare le condizioni di sicurezza degli istituti scolastici. «Il M5S – concludono Galantino e Frassinetti – è forza di governo. Ha la maggioranza con gli alleati del Pd e ha tutti gli strumenti idonei a superare l’annosa questione della fatiscenza delle strutture scolastiche». Come a dire l’epoca dei pretesti e delle chiacchiere è finita: avete voluto la bicicletta, e ora, cari Azzolina e cari Cinquestelle – per cortesia – pedalate.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica