La Germania mette la Bce in quarantena. E rifilerà il Mes a noi

mercoledì 6 maggio 6:00 - di Francesco Storace
Bce mes

La Bce ha il coronavirus e deve stare in quarantena. Paradossalmente potremmo leggere così la decisione della Corte costituzionale tedesca che ha intimato l’altola’ a Francoforte. “Non vi azzardate a spendere ancora, voi dovete solo sorvegliare le politiche monetarie e non deciderle, altrimenti noi tedeschi ci rimettiamo”. La sostanza è questa. Hanno intimato alla Bce di spiegare che cosa si sono messi in testa, per inibire l’acquisto di titoli di Stato.

Ora, mettiamoci nei panni del commerciante italiano che ha tentato di entrare nel sito dell’INPS per 600 euro. E poi è andato in banca e gli hanno detto che per avere un prestito deve saldare l’arretrato. Quindi, ha sentito scampanellare l’agenzia delle entrate che lo ha avvisato che a giugno ricomincia la fiera.

Bce più debole, arriva il Mes

Come minimo si chiederà che ci stiamo a fare in Europa se i soldi promessi, così procedendo, non arriveranno mai perché decidono i tedeschi sempre e comunque.

I noeuro stanno in Germania. Perché saranno loro a sfasciare la costruzione europea con questi atteggiamenti. Assolutamente vero quello che ha detto Giorgia Meloni dopo la sentenza della consulta tedesca contro la Bce. “La BCE non è proprietà tedesca, è anche dell’Italia, visto che ne possediamo il 14% e visto che le abbiamo delegato il potere di emettere moneta. In questa fase di emergenza la BCE deve fare quello che fanno tutte le banche centrali del mondo: immettere liquidità e acquistare illimitatamente titoli di Stato, altrimenti non sappiamo cosa farcene di questa BCE e di questa Unione Europea. Se ad altri sta bene vivere da servi dei tedeschi, problemi loro, noi difenderemo con ogni mezzo la libertà e la sovranità del popolo italiano”. Ma lassù non tollerano.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Menono Incariola 6 maggio 2020

    Allora e’ compito delle opposizioni INDIRE E PUBBLICIZZARE UNO SCIOPERO FISCALE AD OLTRANZA. Poi vediamo se il governo cade o no.
    Attendere supinamente il compimento di eventi a noi sfavorevoli, come far durare il governo fino alla naturale scadenza, accettare di non imporre il nuovo capo dello stato, non sfiduciare il presente, diventa una forma di COLLABORAZIONISMO.

  • tommaso bisi griffini 6 maggio 2020

    quando la Germania ovest ha inglobato la Germania est chi gli ha dato i soldi?

  • leonardo marino 6 maggio 2020

    Capisco che bisogna essere ortodossi con questa litania antitedesca, etc…Ma di grazia i debiti del Sistema Italia (che non sia stata mai una Nazione lo sanno tutti,anche se fanno finta di crederci) li hanno fatti i tedeschi o i crediti sono finiti nelle varie consorterie(politici,industriali,banchieri,e le plurimafie) di questa funzione giuridica che è lo stato italiano? E poi…come si fa ad aver fiducia di uno stato,che ogni volta che inizia una partita,il primo tempo lo gioca con una maglia e il secondo passa con gli avversari del primo tempo? Patrioti e sovranisti….de che?

  • fazio 6 maggio 2020

    mandiamo a fare in culo l’europa e facciamo da soli con un prelievo forzoso sui conti correnti:
    applicare una franchigia di euro 15.000;
    da 15.000 a 100.000 prelievo del 10%;
    da 100.000 a 200.000 prelievo del 15%;
    da 200.000 in su prelievo del 20%.
    Il governo in cambio ti da dei BTP a 15 anni con tassi previsti per i BTP della stessa durata;
    applica una tassazione del 6.25% sulle cedole semestrali e un ulteriore bonus del 4% per chi lo porta a scadenza, chi lo dovesse vendere prima, sull’eventuale plusvalenza applica l’aliquota del 12.5%.

  • Maddalena Cuscé 6 maggio 2020

    Come sempre ho sostenuto, via dall’Unione Europea.
    Punto.

  • Angela 6 maggio 2020

    Ecco,è la volta buona che salutiamo l’Euro e l’Unione Europea.

  • fazio 6 maggio 2020

    se i tedeschi hanno questi problemi la BCE smettesse di comprare solo i BUND tedeschi e si finanziassero sul mercato vorrei vedere se i titoli a 10 anni starebbero sotto zero oppure se vogliono uscire dall’euro lo dicessero esplicitamente ce ne faremmo una ragione.
    Io penso che nei nostri confronti soffrano del complesso di inferiorità.

  • Nicolo' 6 maggio 2020

    Giorgia, condivido in pieno !
    Portate in Parlamento dei provvedimenti alternativi al MES e cercate la condivisione sul tema di pezzi di maggioranza che non lo vogliono. Buttiamo a monte questo governo di SERVI. Proponiamo i BOT Patriottici e facciamone una proposta ufficiale e facciamo a meno dell’Europa.
    A Berlusconi dico: “Sei molto vecchio le decisioni che prendi ora ricadranno su di noi e non su di te che ” sei piu’ di la’ che di qua “, Noi NON VOGLIAMO INDEBITARCI CON I NOSTRI TAGLIEGGIATORI !

  • 6 maggio 2020

    Fuori da quest’Europa che non è mai servita a niente!🇮🇹🇮🇹🇮🇹

  • Carlo Cervini 6 maggio 2020

    Come volevasi dimostrare, noi e i PIGS siamo le “Colonie” della Germania, un’Abissinia perfetta, tenuta a debito infinito, non rimborsabile e ad un’economia sempre agonizzante. Poi c’è lo speed che consente ai Paesi UE che si aprovvigionano di capitali a tasso negativo di fare l’arbitraggio con i titoli italiani lucrando un 1 – 1,5% di interesse sul differenziale senza alcun rischio………medesima valuta e medesima scadenza. Un giochetto da bambini favorito dai cretini nostrani infatuati della UE. O si segue la Gran Bretagna oppure faremo la fine che ci meritiamo. Con la patrimoniale sempre pendente sulla testa voglio proprio vedere chi è quel fesso che acquisterà in futuro la carta igienica di Stato !

  • rino 6 maggio 2020

    Tutto giusto, ma abbiamo un governo fantoccio, anzi tutta una classe politica asservita allo straniero, compreso il presidente della repubblica.
    L’Italia continua la sua tradizione medievale di asservimento allo straniero, con l’unica eccezione del regno d’Italia, ricordiamoci però, voluto dalgi inglesi e da loro distrutto e condannato con la “macchia” di fascista.
    Siamo pecore e saremo mangiate dai lupi, come sempre.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica