Ilaria Capua: «Due virus “is pegg che one”». E spiega perché occorre vaccinarsi contro l’influenza

lunedì 25 maggio 9:42 - di Liliana Giobbi
Ilaria Capua

«Se uno si infetta con il coronavirus, non è che non si possa infettare con un altro virus. Due virus is pegg che one…». Ilaria Capua, in collegamento con “Domenica In”, evidenzia l’importanza di vaccinarsi contro l’influenza. «Da persona che ha studiato l’nfluenza tutta la vita, non posso dire che l’influenza è banale. L’influenza dà un quadro che varia dal lieve dolore di ossa fino al ricovero in ospedale».

Ilaria Capua: «La copertura degli over 65 è bassa»

Non solo, «l’influenza è una malattia seria per cui bisogna vaccinarsi. Il vaccino antinfluenzale? Io lo faccio. In Italia la copertura delle persone over 65 anni è del 50%, è poco», dice la virologa. In prospettiva, tra autunno e inverno, si rischia una nuova ondata di pandemia. Il vaccino antinfluenzale consentirebbe di limitare la diffusione dell’influenza e, di conseguenza, di aggravare il quadro complessivo.

Quello che i giovani devono capire

«I giovani devono capire che non sono a riparo dall’infezione», aggiunge Ilaria Capua. «Anche loro rischiano di contrarre la forma grave. Bisogna attuare per un po’ comportamenti all’insegna della precauzione: non per sempre, per un po’».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica