Cagliari, nigeriano molesta i passanti per strada e si scaglia con violenza contro i poliziotti

sabato 9 maggio 9:51 - di Roberto Mariotti
nigeriano

Un nigeriano in manette a Cagliari. Un altro nigeriano beccato in un pestaggio a Sassari. Durante l’emergenza coronavirus continuano gli episodi di violenza. La gente protesta, la tensione è alta e in alcune zone la situazione sta diventando sempre più grave.

Cagliari, nigeriano molesta i passanti

Paura e rabbia nelle strade di Cagliari. Un nigeriano ubriaco molestava i passanti alla Marina. Una donna, esasperata, ha chiamato le forze dell’ordine. Gli agenti hanno subito individuato il responsabile: un cittadino nigeriano. Anche in quel momento stava aggredendo verbalmente alcune persone.

L’intervento della polizia

I poliziotti hanno provato a calmarlo. Ma lui gli si è scagliato contro, cercando di colpirli con calci e pugni. Con fatica gli agenti l’hanno bloccato. Però, anche dentro l’auto ha continuato a prendere a calci lo sportello.  I comportamenti violenti sono continuati anche in questura, durante le procedure di identificazione. La giornata del nigeriano è finita nel carcere di Uta, a seguito dell’arresto per resistenza e oltraggio.

Sassari, nigeriano protagonista di una rissa

Altra violenza a Sassari. Gli agenti sono intervenuti per placare un pestaggio in pieno centro storico. Due persone, un uomo nigeriano e una donna, stavano picchiando un ragazzo. La pattuglia si trovava in zona perché nell’ultimo periodo sono stati ulteriormente potenziati, su richiesta dei residenti, i controlli nelle vie del centro.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

 

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica