Aumentano le fughe dei risparmi all’estero: gli italiani temono la tassa patrimoniale

venerdì 29 maggio 15:26 - di Corrado Vitale

“P” come paura. “P” come patrimoniale. Da qualche settimana si registra un aumento del flusso di capitali dall’Italia verso banche estere. Il motivo è semplice: i risparmiatori temono l’arrivo del Grande Balzello, cioè di una tassa sui patrimoni, magari mascherata , ipocritamente,  dal solito richiamo alla “solidarietà”. A preoccuparsi non sono i ricconi (che hanno già provveduto da lungo tempo a trasferire le loro fortune nei paradisi off shore), ma gente di ceto medio e  lavoratori dipendenti, tutti  spaventati dalla possibilità di vedersi requisite fette di reddito  per fare fronte ai buchi del bilancio pubblico. Il perverso combinato disposto dell’emergenza coronavirus e del governo giallorosso potrebbe permettere la  realizzazione del vecchio sogno della sinistra di tassare, per l’appunto, i patrimoni.

Se ne parla in un articolo sull’edizione on line del Giornale. «”Ricevo telefonate dall’Italia quasi ogni giorno. Mi chiamano perché vogliono aprire un conto che non sia in euro e vogliono mettere i soldi al sicuro, qui in Svizzera, chi per 80mila, chi per 150mila euro. Questa volta non sono milionari ma lavoratori dipendenti, anche impiegati statali”. Dal suo ufficio nel centro di Zurigo, l’avvocato Enzo Caputo, fondatore dello studio legale Caputo & Partners, cerca di spiegare al Sole 24 Ore il fenomeno che gli si è presentato davanti in queste ultime settimane. Sorprendente anche per chi da sempre si mette al servizio degli italiani che vogliono portare soldi oltre confine».

«I risparmiatori – si legge ancora su il Giornale -sono preoccupati. Hanno paura di una possibile imposta patrimoniale e non vogliono investire il loro denaro, ma solo lasciarlo protetto in una banca sicura. Il segnale arriva proprio mentre gli italiani corrono a depositare liquidità nei loro conti correnti (16,8 miliardi di euro lo scorso marzo, il 254% in più rispetto allo stesso mese del 2019). E mentre il Btp Italia registra una raccolta record inaspettata di 22,3 miliardi». Con il paese i mano ai veri Conte, Zingaretti & Compagni vari può davvero accadere dib tutto.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica