Stabili i contagi: oggi l’incremento dei positivi è di 2.477. In calo il numero dei ricoveri

giovedì 2 aprile 19:28 - di Redazione
borrelli conferenza stampa

Si mantiene stabile il dato dei contagi: nelle ultime 24 ore abbiamo avuto 2.477 contagi in più in tutto il Paese (l’altro ieri era stato 2.107 e ieri 2.937). Si registrano  poi altri 760 decessi, in aumento rispetto al giorno precedente in cui erano stati 727. I guariti sono 1431. Si aggrava anche il bilancio dei medici morti per questo virus, siamo a quota 69 e sono più di diecimila i sanitari contagiati, di cui il 20 per cento circa medici. Lo ha detto il capo della Protezione civile Borrelli.

Il dato odierno è positivo perché pur essendo stati fatti molti più tamponi oggi, l’aumento dei malati è più basso: 1 malato ogni 8,5 tamponi fatti,  l’11%, ovvero il dato più basso da un mese a questa parte.

L’epidemia ha causato 0ltre 83mila malati, 13.915 morti finora

La statistica complessiva parla adesso di 83.049 malati in tutto il Paese. Le persone finora guarite, invece, dice la Protezione civile, sono 18.278. Le vittime totali a oggi sono 13.915. Il capo della Protezione civile Borrelli ha reso noto che ora il 61 per cento degli ammalati si trova in isolamento domiciliare, con sintomi lievi e senza sintomi del tutto. Pertanto si è leggermente ridotta la percentuale degli ospedalizzati. Dal 27 marzo poi si sta assistendo a una progressiva riduzione degli incrementi dei ricoverati e di quelli messi in terapia intensiva.

Sul conto della Protezione civile superati i 100 milioni di euro

Borrelli poi ha reso noto che le donazioni arrivate sul conto corrente della Protezione civile sono arrivate a oltre i 100 milioni di euro. Finora l’organizzazione ha speso circa dieci milioni di euro per acquistare ventilatori per la respirazione e dispositivi di protezione. Borrelli ha cautamente affermato che forse la situazione è leggermente migliore, ma si è raccomandato che l’attenzione resti alta da tutti i punti di vista perché basta poco per un aumento repentino dei contagi. Restando queste cautele, possiamo augurarci che a maggio la situazione migliorerà. Ieri aveva detto di scordarsi di fare Pasqua e Pasquetta fuori.

Borrelli ha anche comunicato che è pronto l’ospedale nella struttra della Fiera di Bergamo realizzata grazie al prezioso contributo degli Alpini. Si è appreso poi che in tutta Italia ci sono oltre 16mila volontari in campo. Alle dogane, poi, ha concluso Borrelli si stanno “liberando” le importazioni dei dispositivi di protezione. Tuttavia, a sentire medici, infermieri, farmacisti, lavoratori con il pubblico, forze dell’ordine, etc. le mascherine continuano a non essere sufficienti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica