Schiaffo di Salvini a Conte: «Altro che Mes, dobbiamo reagire da veri italiani» (video)

mercoledì 8 aprile 11:11 - di Mia Fenice
Salvini

Salvini ribadisce il no alla svendita dell’Italia. Per il momento nessun accordo sul Mes. Si conclude con una fumata nera così la riunione fiume dell’Eurogruppo che doveva decidere sulle misure da intraprendere per contrastare la crisi economica seguita all’esplosione del coronavirus. Ma il pericolo del Mes sull’Italia non è scongiurato. L’incontro dopo una lunga notte di trattative è stato rinviato a domani. E contro il Mes, ospite di Giovanni Floris in collegamento a DiMartedì su La7, Matteo Salvini ha preso una posizione netta: «No al Mes, no alla svendita del nostro Paese e del nostro futuro, sí all’emissione di Buoni del Tesoro per gli italiani, con condizioni fiscali di vantaggio, in modo che il debito rimanga in mano nostra, un grande investimento di orgoglio nazionale per far ripartire il Paese».  «Non credo – aggiunge – a strumenti come il Mes, di cui oggi a Berlino, Amsterdam si sta parlando, perché sarebbe un debito sulle spalle dei nostri figli. Significherebbe patrimoniale, e lavoro precario».

Salvini: «Emissione straordinaria di Bot»

«Chiederei agli italiani i soldi per far ripartire il Paese». E quando suggerisce di chiedere soldi agli italiani, Salvini intende: «Farei una emissione straordinaria di buoni del tesoro per italiani garantiti dal governo e dalla Bce. in modo che il debito sia in mano ai cittadini italiani, con condizioni fiscali di vantaggio». Poi specifica: «Non certo un prestito forzoso, gli italiani sono già obbligati a casa».

«Giudicheranno gli italiani»

Nel suo intervento, il leader della Lega non risparmia neppure il governo e Giuseppe Conte: «Giudicheranno gli italiani la gestione dell’emergenza coronavirus, noi intanto stiamo cercando di collaborare col governo, coi ministri, coi governatori e coi sindaci, facendo delle proposte. Come opposizione  abbiamo ascoltato i cittadini e abbiamo portato proposte sul tavolo del governo. Tra qualche settimana  gli italiani valuteranno  chi ha fatto di più e chi ha fatto di meno».

Conte apprezzato dagli italiani? «Il Paese – dice – apprezza i gesti concreti, il coraggio dei governatori che per primi in Veneto e in Lombardia hanno chiesto misure rigide. Apprezza i sindaci… Apprezza chi fa, non è il momento di dividerci».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica