Salvini: “Il medico che cura il premier Boris Johnson è calabrese, un orgoglio italiano”

venerdì 10 aprile 13:28 - di Giovanni Trotta
johnson con policeme

Boris Johnson è fuori dalla terapia intensiva. E grazie a un medico italiano. A curare il premier britannico Johnson c’è infatti un “medico che arriva da Catanzaro e si è trasferito in Inghilterra. Oltre all’orgoglio lombardo, voglio sottolineare l’orgoglio italiano”, Così Matteo Salvini, intervenendo a Aria pulita su 7Gold, e salutando l’uscita dalla terapia intensiva di Johnson, commenta le parole di un telespettare che sottolinea il carattere dei lombardi nell’affrontare l’emergenza coronavirus.

Johnson fuori dalla terapia intensiva: orgogliosi dei medici

“Siamo orgogliosi dei nostri professionisti che si fanno onore davanti al mondo: complimenti al medico calabrese Luigi Camporota che sta curando Boris Johnson. È anche questo il bello dell’Italia e della Calabria nel mondo”. Lo afferma il segretario della Lega. “I nostri cervelli, le nostre capacità, il nostro lavoro. Chi lo spiega – prosegue il leader del Carroccio – a quelli che all’estero dicono e scrivono italiani mafiosi e spendaccioni?”

Stretto monitoraggio per Johnson

Ieri sera infatti Boris Johnson è uscito dal reparto di terapia intensiva dove era stato ricoverato lunedì in seguito ad un peggioramento delle sue condizioni di salute a causa del coronavirus. Un portavoce del premier britannico ha detto: “Il primo ministro è stato trasferito questa sera dalla terapia intensiva in reparto, dove sarà sottoposto ad uno stretto monitoraggio nella fase iniziale della sua ripresa”.

Soddisfazione del mondo politici britannico. Gioia anche per Trump

“Bellissimo che il primo ministro sia fuori dalla terapia intensiva e sulla strada della guarigione. L’Nhs (servizio sanitario nazionale, ndr) è qui per noi e so che i nostri splendidi sanitari gli hanno fornito le loro cure ad alto livello”, ha scritto su Twitter il ministro della Salute, Matt Hancock. “Ottime notizie”, ha twittato la first minister scozzese Nicola Sturgeon, mentre il ministro per britannico per l’Ambiente Zac Goldsmith si è lanciato in un: “hurrah!”. “Buone notizie, spero sia l’inizio di un pronto ristabilimento”, ha scritto su Twitter il nuovo segretario laburista Keir Starmer. Anche Trump ha gioito pe rla notizia.

Il padre: ora Boris deve stare a riposo

Boris “deve stare a riposo”. Parla Stanley Johnson, padre del premier britannico che ieri è uscito dal reparto di terapia intensiva del ST Thomas’ Hospital di Londra dove era stato ricoverato lunedì. Al programma Today di Bbc Radio 4, il padre di “BoJo” si è detto sollevato ed “estremamente grato” a medici e infermieri dopo il trasferimento del premier in reparto. “Deve stare a riposo” per riprendersi, ha affermato, aggiungendo che dovrebbe esserci un “periodo di recupero” prima che il premier torni a Downing Street.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica