Macabro ritrovamento, recuperato un cadavere nel Tevere: forse è la donna scomparsa il 3 aprile

19 Apr 2020 20:17 - di Redazione
Trovato cadavere di una donna nel Tevere a Roma foto Ansa

Macabro ritrovamento a roma: il Tevere restituisce un cadavere. È il corpo di una donna, ritrovato nel primo pomeriggio, lungo il fiume che attraversa la capitale, all’altezza di Ponte Vittorio. Sul posto sono intervenute le pattuglie del Gruppo Gssu della polizia locale, ma anche i vigili del fuoco e la polizia. Il corpo era in avanzato stato di decomposizione. Le primissime informazioni indicano che si tratta di una donna. Forse la 27enne scomparsa nei giorni scorsi.

Macabro ritrovamento, recuperato un cadavere nel Tevere

Naturalmente gli inquirenti al lavoro sul caso hanno disposto immediatamente l’autopsia su quello che sembra essere il corpo di Luciana Martinelli, la ragazza di 27 anni scomparsa nella notte tra il 3 e il 4 aprile scorso a Roma. Dai primi riscontri sembra che sia il suo il cadavere ritrovato questo pomeriggio lungo il Tevere all’altezza di Ponte Vittorio. I familiari della ragazza sparita nel nulla alla periferia est della capitale, avevano denunciato la sua scomparsa.

Potrebbe essere la donna scomparsa i primi di aprile

Nel corso delle indagini, gli investigatori hanno ritrovato la sua auto qualche giorno fa. Il veicolo era parcheggiato sul lungotevere Flaminio. Da un primo esame non sarebbero stati riscontrati segni di violenza sul corpo. Sulla scomparsa della ragazza era stato aperto un fascicolo a piazzale Clodio e ora per chiarire le cause della morte si attende l’esito dell’accertamento autoptico. L’esame, trapela da ambienti investigativi, sarà eseguito nelle prossime ore. A indagare sul caso sono i carabinieri della compagnia di Montesacro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA