L’Europa è morta, l’Italia terra di conquista dello straniero

giovedì 9 aprile 6:00 - di Francesco Storace

Io sono l’Europa e tu sei solo l’Italia. In pratica, a questo punto siamo. Coronavirus, fateci sapere di quante medicine avete bisogno e ve le rimborsiamo pure. Ma non vi allargate con la ripresa economica, che sono affari vostri.

Sostanzialmente, l’Olanda pretende di trattarci come Conte fa con gli italiani. Non avete soldi per pagare le tasse? Tranquilli, ve li presta la banca e versate quanto dovete. E poi mi raccomando ricordatevi di restituirli.

Italia in ginocchio, avvoltoi in Europa

Siamo al bottino di guerra.
Italia in ginocchio di fronte alla violenza del coronavirus e ci sono avvoltoi che pretendono mano libera sul nostro patrimonio.

Oggi, all’Eurogruppo, dopo il fallimento di martedì, Germania e Francia fingeranno di stare dalla nostra parte. L’Olanda accetterà – dicendo di subirlo nel nome dell’Europa… – che all’Italia sia consentito di accedere al Mes formato light. Ovvero, ci daranno del tempo bontà loro. Quanto lo potranno decidere sempre loro, a maggioranza qualificata e senza l’Italia. Magari tiriamo fine anno, o poco più.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Menono Incariola 9 aprile 2020

    Non manca giorno che Borghi, Bagnai e Fusaro ci rendano edotti delle porcherie fatte A NOSTRA INSAPUTA E SULLA TESTA NOSTRA E DEI NOSTRI DISCENDENTI. Chi ha a cuore l’Italia, sa che non se ne uscira’ se non dopo UNA CHIAMATA ALLE ARMI. Chi e’ in grado di organizzare, ORGANIZZI, NON SI RENDA COLPEVOLE DI OMISSIONE DI SOCCORSO ALL’ITALIA. O bisognera’ forse diventare tutti KAMIKAZE?

  • Mario Salvatore Manca 9 aprile 2020

    Un mio amico tedesco – evidentemente su posizioni diametralmente opposte al governo del suo paese – mi ha chiesto scusa (“Ich bitte Euch um Entschuldigung” sono state le sue testuali parole in un messaggio WhatsApp) per il comportamento delle varie Merkel von der Leyen e compagnia brutta.
    Se uno di loro, stessa nazione e stesso sangue, arriva a ciò, non so se sia per rispetto a me o che cosa… Comunque mi viene da pensare che non tutti i tedeschi sono della stessa risma.

  • Michele 9 aprile 2020

    Che senso ha continuare a lodare l’europa? Ci hanno sempre e solo derubati, i nostri politici hanno girato il continente col piattino in mano, mi sembra che non abbiamo dignità ed onore, farci insultare da tutti, i migranti li scaricano da noi cloaca d’europa. E’ necessario avere un moto d’orgoglio e dignità, uscire dall’europa, tanto la nostra permanenza giova solo a loro che ci derubano. Dopo anni di tagli alla sanità perché era richiesto dall’europa oggi siamo in condizioni tragiche, con un premier che non ha ricevuto poteri straordinari da nessuno e gioca a fare il dittatore!

  • lamberto lari 9 aprile 2020

    Basta con questa buffonata dell’Europa che ci succhia come una sanguisuga. Vogliono impedirci di sanare il nostro debito….e minano in ogni modo la nostra economia, hanno provato e tutt’ora ci provano con la sostituzione etnica con maree infinite di finti profughi che dobbiamo mantenere, ci fanno lezioni di morale correttezza e trasparenza….forse perchè a casa loro hanno coperto gli specchi, hanno assalito le imprese di stato comprandole (perchè vigliaccamente svendute dai nostri governanti corrotti)con un carciofo e un peperone, hanno provato a seppellirci con l’entrata nell’euro (grazie al contributo fondamentale di mortadellone Prodi) dimezzando in 24 ore il nostro potere di acquisto, hanno incentivato i nostri imprenditori ad aprire sedi fiscali in altri paesi europei con tassazioni da favola, hanno incentivato affiancati dai nostri governanti vigliacchi traditori corrotti, i nostri imprenditori a delocalizzare le loro fabbriche, guarda caso in altri paesi sempre dell’Europa con facilità di accesso al credito e regimi fiscali molto appetibili (creando nel nostro paese disoccupazione e miseria). Dobbiamo morire cara Europa??? e allora dimostriamo che abbiamo le palle per dire NO a questa Europa matrigna, sono nato libero, i miei nonni, i miei genitori hanno combattuto dando anche la vita perchè i loro nipoti i loro figli fossero liberi! Ora è arrivato il nostro momento di andare in guerra a combattere e se il caso anche a morire si, anche a morire, ma da Italiani e da uomini liberi che non potranno mai dire ai loro nipoti ai loro figli di …..non averci provato.

  • maurizio pinna 9 aprile 2020

    Eppure ci sono ancora dei sinistri personaggi che vanno in tv dai sommi sacerdoti del pensiero unico, laici o cherchi che siano, a proclamare la loro fedeltà all’ideale europeo, vi sono dei radical mediatici, che dalle loro ben nascoste e riparate dimore, insultano il populismo e chiedono nuovi arrivi di traghettati, come se terminator non bastasse e il default economico , perché quello sarà , non fosse sufficiente. Il conducator massimo aveva promesso un nuovo umanesimo e invece si è ritrovato alla Battaglia di Marignano, mollato dagli Svizzeri che avevano alzato il prezzo del reclutamento e sbaragliato dai Lanzichenecchi tedeschi che quando si trattava di italiani non facevano prigionieri. Cambiano le situazioni, cambiano i personaggi ma sempre uguale è il comportamento dello straniero. Il grande Leone Tolstoj affermava che per chi non ha i fondamentali idonei a gestire gli avvenimenti ci pensa la vita che te l’insegna a frustate e fanno male.

  • filippo nalli 9 aprile 2020

    Che cavolo continuate a piangervi addosso?chiamateci nelle piazze se avete le palle.L’assalto alla Bastiglia non fu fatto “”nelle more della legislazione vigente”” fu un atto “”contra legem””,basta avere il coraggio di farlo.Chi vince fa la storia.

  • Giuseppe Costantini 9 aprile 2020

    E’ una vergogna essere sottoposti a questo paesi aguzzini che guardano ai loro interessi.
    Mi domando e dico: ma a che cosa serve questo tipo di Europa se è basata, viste le l’Italiadecisioni che intendono prendere, a fare diventare l’Italia una colonia?
    Presidente Conte, lei pensa di assumersi questa responsabilita’ che potrebbe condannare a subire i diktat di questi paesi?
    Ci pensi bene: come presidente del Consiglio ha una grande responsabilità.
    l’Italia non può subire l’onta di diventare serva di questi voraci paesi, e dico poco.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica