L’esperto della Casa Bianca: «Non solo starnuti e tosse, il coronavirus si diffonde anche quando si parla»

venerdì 3 aprile 8:56 - di Redazione
Casa Bianca

Parla l’esperto della Casa Bianca. «La ricerca attualmente disponibile sostiene la possibilità che il coronavirus possa essere diffuso tramite bioaerosol generato direttamente dall’espirazione dei pazienti». È un passaggio della lettera che il professor Harvey Fineberg, presidente di una commissione della National Academy of Sciences, ha indirizzato a Donald Trump. Lo riferisce la Cnn.

Le parole dell’esperto della Casa Bianca

«Non indosserò una mascherina chirurgica, perché queste servono ai medici. Ma potrei indossare una bella bandana stile western»,  ha detto Fineberg all’emittente. La lettera, ha spiegato, è stata inviata mercoledì sera in risposta a una richiesta formulata da Kelvin Droegemeier per l’Office of Science and Technology Policy alla Casa Bianca.

Come può diffondersi il coronavirus

«Questa lettera risponde alla vostra domanda relativa alla possibilità che il coronavirus possa essere diffuso attraverso la conversazione», oltre che attraverso droplet prodotte da starnuti e tosse.  Alla Cnn, prosegue l’emittente, Fineberg ha dichiarato che il virus può essere diffuso anche da droplet prodotte da una persona che parla e, potenzialmente, anche da droplet prodotte dall’espirazione.

Trump ha fatto il test: negativo

«Mi sono sottoposto al test stamattina. Ci è voluto un minuto per farlo, i risultati sono arrivati dopo un quarto d’ora. Il presidente è risultato negativo, è il secondo test». Donald Trump, nel briefing quotidiano alla Casa Bianca, ha annunciato di essere risultato negativo a un secondo test per il coronavirus. «Li ho fatti entrambi e il secondo è stato decisamente più piacevole», ha detto Trump facendo riferimento, evidentemente, a una nuova tipologia di test diversa rispetto al tradizionale tampone.

La Casa Bianca: i sacrifici salveranno molte vite

«I sacrifici che faremo nelle prossime quattro settimane salveranno molte vite. È cruciale che gli americani seguano le linee guida. Stiamo effettuando oltre 100.000 test accurati ogni giorno, molti di più rispetto ad ogni altro paese». Queste le parole del presidente degli Stati Uniti. Nello stato di New York sono 92.381 i casi confermati di Covid19, mentre il numero dei decessi è salito a 2373, mentre  il giorno prima erano 1941.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Luigi 3 aprile 2020

    Se queste banalità straconosciute sono soperte dal top della saità USA siamo a posto

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica