La Rai e il coronavirus: molte precauzioni per Eleonora Daniele, Fabio Fazio senza trucco e parrucco

giovedì 2 aprile 8:40 - di Redazione
Rai

La Rai va avanti con la sua programmazione seguendo le regole ferree di sicurezza dettate dall’emergenza coronavirus. E questo, a quanto apprende l’Adnkronos, ha consentito all’Azienda di tenere sotto controllo i contagi. Su 13mila dipendenti 13 ad oggi sono risultati positivi al Covid 19.

“Che tempo che fa” e gli studi Rai

Capitolo a parte “Che tempo che fa”. Va in onda dalla struttura di Via Mecenate 76, una ex zona industriale dismessa e affittata dalla Rai diversi anni fa. Contiene studi molto grandi dove sono andati in onda per esempio le trasmissioni di Celentano. In questo momento va in onda soltanto il programma condotto da Fabio Fazio senza né trucco né parrucco, né costumi. Gli lasciano un costume in camerino da una settimana all’altra. Si taglia i capelli da solo a casa.  L’ospite di Fabio Fazio, a differenza di quanto avveniva prima, non è più microfonato dal personale tecnico, ma troverà direttamente microfono e trasmettitori già disinfettati e pronti all’uso. In sostanza farà da sé, e questo sia per proteggere il microfonista che l’ospite stesso.

L’assenza di finestre

Alcuni studi patiscono, però, l’assenza di finestre che garantirebbero una maggiore circolazione dell’aria, mentre altri la mancanza di uno spazio adeguato e questo ha richiesto degli accorgimenti. È il caso dello studio 6 di Saxa Rubra, dove vanno in onda “Agorà”, “Tutta Salute” e “Cartabianca”. Un capannone adibito a studio da anni che si appoggia a container troppo piccoli per poter rispettare la distanza di un metro e con una climatizzazione non efficiente. Il problema principale è l’affollamento nelle piccole sale regia durante il programma. Ciò ha reso necessario rivedere il modello produttivo, rendendolo più light per rispettare il più possibile le indicazioni della task force.

La situazione delle reti Rai

Partiamo da Rai1. “Uno Mattina” sta gestendo la messa in onda con massime misure di sicurezza, tra mascherine, guanti e gel disinfettanti ovunque, all’ingresso, come all’ascensore e davanti allo studio. Tutta la squadra, inoltre, ogni giorno è sottoposta al vaglio del termoscanner che è stato installato a Saxa Rubra. Anche nell’organizzazione del lavoro di “Uno Mattina” ci sono stati cambiamenti. È stata creata una stanza separata per gli autori che seguono il programma per evitare rischi di affollamento nella sala regia. Misure speciali di sicurezza sono state prese poi nei confronti della conduttrice di ‘Storie Italiane’ Eleonora Daniele che è incinta. La distanza fisica tenuta da tutti quando entra in studio è molto ampia, un vero e proprio spazio di sicurezza.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica