«Giorgia Meloni ha “asfaltato” Conte»: il tweet di Gaia Tortora infiamma il web (video)

22 Apr 2020 13:52 - di Valerio Falerni
Tortora

Dice di «non votare da anni» e quindi non è un endorsement. Ma la circostanza non le ha impedito di apprezzare l’intervento di Giorgia Meloni in diretta tv sulle comunicazioni del premier Giuseppe Conte. E, soprattutto, di farlo pubblicamente. La qual cosa, è noto, richiede coraggio se a beneficiarne è un esponente di destra. E Gaia Tortora – è lei l’autrice dell’apprezzamento – di coraggio ne ha. Probabilmente le scorre nelle vene, essendo la figlia di Enzo. Buon sangue non mente.

La conduttrice di Omnibus è figlia di Enzo Tortora

Dal padre, Gaia Tortora deve aver ereditato non solo la passione per il giornalismo (è la conduttrice di Omnibusprogramma mattutino di La7), ma anche il gusto per l’anticonformismo e l’abitudine a non calare la testa di fronte ai potenti. Di recente ha incrociato la lama con Marco Travaglio. Al centro della contesa un paio di frasi piuttosto ambigue pronunciate dal direttore del Fatto Quotidiano sugli innocenti in galera che non potevano certo sfuggire a una persona che ha visto il padre morire di malagiustizia.

«Non voto da anni»

Con questo po’ po’ di ascendenze e precedenti non stupisce, quindi, il pubblico post in favore della leader di Fratelli d’Italia. «Direi che Giorgia Meloni asfalta Conte», è il post vergato dalla Tortora su Twitter dopo averne ascoltato l’intervento nell’aula di Montecitorio. Come da copione, il cinguettio della giornalista ha scatenato pareri diversi fra gli internauti, divisi fra chi si dice d’accordo e chi critica la giornalista di La7. Ma non per questo lei accenna ad indietreggiare. Anzi. «Non si può dire – ha sottolineato la Tortora rispondendo ad uno dei post -. Altrimenti c’è chi aizza la piazza virtuale contro di te come un certo eurodeputato Cinquestelle… Io non voto da anni ma se fai un’osservazione puramente laica matematicamente i tifosi ti linciano».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Umberto Franzese 23 Aprile 2020

    Avanti tutta!

  • federico 23 Aprile 2020

    prima di gioire vediamo se Gaia Tortora conserverà il suo posto a LA7. Perché piuttosto non va a Mediaset, magari al posto del 68ino Paolo Liguori? Circola un video in rete che mostra Paolo Liguori in compagnia di Oreste Scalzone, il fondatore di Potere Operaio, con una molotov in mano

  • Paffetti PierLuigi 22 Aprile 2020

    Gentile sig/a Tortora vorrei farle notare che andare a votare e’ un dovere civico e il fatto che Lei pubblicizzi il non votare non le Le fa onore ne’ come cittadina ne’ come donna(si ricordi da quando votano le donne ) e tanto meno come giornalista.Potrebbe spiegarmi come si fa a fare dei dibattiti in tv quasi tutti i giorni,parlando per lo piu’ di politica se poi si ignorano delle cose come il voto (per far credere di essere indipendenti).A mio modesto avviso ,che sono un ignorante con licenza media,queste dichiarazioni non dimostrano affatto di essere onesti.Forse sarebbe il caso che voi giornalisti riesumaste la mai vecchia e cara COSTITUZIONE. La saluto e buon lavoro.

  • roberto bassi 22 Aprile 2020

    è proprio vero: ” viva certe Donne (con la D maiuscola)”.
    Brava Gaia, brava Giorgia. Non importa di quale colore politico voi siate, l’importante è che voi siate VERE, non marionette come molte altre.

  • SUGERITI DA TABOOLA