“Contagio zero”, il caso Pignataro Maggiore: solo fortuna o anche capacità del sindaco ex-An?

sabato 11 Aprile 11:38 - di Francesca De Ambra
Pignataro

Il futuro ci dirà se è solo fortuna o c’entra anche la capacità amministrativa e organizzativa del suo giovane sindaco Giorgio Magliocca, ex-An ora in Forza Italia, a farne l’unico comune del Casertano superiore ai 5mila abitanti ancora immune dal coronavirus. È però un fatto che della fortunata cittadina – Pignataro Maggiore a un tiro di schioppo da Capua si è accorta anche la Rai, che vi ha subito sguinzagliato una troupe di Buongiorno Regione per raccogliere dati e informazioni. E così i campani hanno scoperto che sin da febbraio Magliocca, che è anche presidente della Provincia, ha adottato misure più restrittive, ma anche più innovative rispetto a quelle dettate da governo e Regione.

Giorgio Magliocca è anche presidente della Provincia di Caserta

La prima è consistita nella suddivisione del territorio cittadino per lettera alfabetica dei nuclei familiari. È servito a disciplinare le uscite. Chi deve fare la spesa può infatti farlo solo nel giorno fissato dall’ordinanza di Magliocca. E solo indossando guanti e mascherina. Sin da febbraio. Nel frattempo, un sistema di videosorveglianza collegato con il comando dei Vigili urbani consente il controllo del traffico e di eventuali possibili assembramenti. Ogni auto in entrata nel territorio comunale trova una pattuglia addetta al controllo. I vigili dispongono anche di un termometro a distanza per la verifica immediata dei casi ritenuti sospetti.

Pignataro è l’unico del suo territorio con più di 5mila abitanti immune dal virus

Sempre da febbraio è operativo anche il punto di raccolta dei beni di necessità e della spesa sociale. Allestito dal locale nucleo della Protezione Civile, è pronto a scattare in emergenza o per provvedere al sostentamento di cittadini particolarmente bisognosi. Una richiesta, quest’ultima, purtroppo sempre crescente alla luce del blocco di ogni attività economica. Misure, si dirà, che possono valere per un piccolo comune. Ed è vero, così come è vero che un po’ di fortuna occorre sempre. Al netto di questo, tuttavia, è incontestabile appare chiaro che nel “contagio zero” di Pignataro Maggiore c’è soprattutto la capacità amministrativa di una buona squadra capace di coniugare tempismo, creatività e solidarietà. Una bandiera che il bravo sindaco Magliocca può sventolare con legittimo orgoglio. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *