Altro colpo alla sanità laziale: il Sant’Andrea vuole smantellare la Brain Suite. FdI: “Zingaretti chiarisca”

7 Apr 2020 16:31 - di Redazione
zingaretti

Era un’eccellenza della sanità laziale. Nel 2017 è stata chiusa e ora, nonostante il consiglio regionale abbia impegnato la giunta Zingaretti a riattivarla, sta per essere smantellata. Su decisione del direttore generale dell’ospedale. È la sorte della Brain Suite del Sant’Andrea. Ovvero della sala chirurgica per i più delicati interventi al cervello, che rappresentava una gemma nel panorama sanitario della Regione e dell’intero Paese.

Sulla Brain suite un decisione che lascia allibiti

“Rimaniamo allibiti – ha commentato il capogruppo di FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida – di fronte alla grave decisione del direttore generale del Sant’Andrea di Roma, Adriano Marcolongo, di smantellare definitivamente la Brain Suite. Era una autentica eccellenza della sanità capitolina e nazionale. Parliamo – ha precisato Lollobrigida – di una struttura dalla tecnologia chirurgica all’avanguardia, che solo dal 2009 in poi ha effettuato circa 150 interventi l’anno. Purtroppo, però, p inattiva dal 2017 per il mancato rinnovo del contratto di manutenzione”.

Lollobrigida: “Zingaretti e D’Amato chiariscano”

L’esponente di FdI ha quindi ricordato che appena due mesi fa un ordine del giorno approvato in consiglio regionale aveva impegnato la giunta a riattivare la Brain Suite. “Adesso, invece, con stupore e indignazione, apprendiamo la volontà di Marcolongo di smantellarla completamente. Fratelli d’Italia chiede, come già dichiarato dal nostro consigliere Giancarlo Righini, che Zingaretti e D’Amato ne impediscano la dismissione e chiariscano quanto prima l’intera faccenda”. “Né il dg del Sant’Andrea né tanto meno il presidente del Lazio e il suo assessore competente possono ignorare un atto di indirizzo votato democraticamente dagli eletti dal popolo in Regione. A maggior ragione – ha concluso Lollobrigida – adesso, con l’intero sistema sanitario regionale sotto pressione, sarebbe quanto mai opportuno riattivare strutture come la Brain Suite”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA