Zingaretti il 4 marzo ospite di Vespa. E la Rai vive momenti di ansia. E poi c’era stato quell’aperitivo a Milano…

sabato 7 Marzo 17:23 - di Redazione
zingaretti

Nicola Zingaretti ha annunciato di essere positivo al Coronavirus. Ovviamente immediate sono giunte le dichiarazioni di solidarietà. Ma il suo annuncio ha comunque suscitato ansia e allarme tra le persone che sono state in contatto con lui negli ultimi giorni. A cominciare dalla redazione di Porta a Porta, a partire da Bruno Vespa del quale Zingaretti è stato ospite lo scorso 4 marzo.

Nello stesso studio, scrive Affaritaliani.it “erano presenti praticamente tutti i conduttori dei programmi di Rai1, da Mara Venier a Eleonora Daniele, da Caterina Balivo a Lorella Cuccarini, da Valentina Bisti a Lorena Bianchetti, da Alberto Matano a Flavio Insinna, da Amadeus a Ingrid Muccitelli, da Tiberio Timperi a Beppe Convertini e così via. Unici scampati al possibile rischio, Carlo Conti e Antonella Clerici in collegamento e Roberto Poletti, assente giustificato per impegni pregressi”.

Zingaretti e l’aperitivo a Milano il 27 febbraio

Sulla rete però c’è anche chi ricorda l’aperitivo anti-panico a Milano cui il segretario dem ha preso parte lo scorso 27 febbraio. Un aperitivo lanciato dal sindaco Beppe Sala per dire che Milano non si ferma. L’allarme era già in corso, ma Zingaretti scriveva su Twitter: “La nostra economia è più forte della paura: usciamo a bere un aperitivo, un caffè o per mangiare una pizza”. Parole che oggi suonano come irresponsabili e che venivano scritte solo pochi giorni fa. Un epsiodio che non va certo usato per fare inutile e disumano sciacallaggio. Semmai per sottolineare il fatto che chi ricopre ruoli di responsabilità deve parlare un linguaggio univoco: tutti devono attenersi alle regole, tutti devono ridurre al minimo i contatti sociali, tutti devono fare la loro parte per sconfiggere questa epidemia. Questa la lezione che si ricava da ciò che è avvenuto a Nicola Zingaretti, cui rinnoviamo gli auguri di pronta guarigione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Banchero Giuseppe 8 Marzo 2020

    No commment.