Virus, Bertolaso ricoverato al “San Raffaele”. I medici: «Polmoni puliti, ha solo un po’ di febbre»

mercoledì 25 marzo 18:08 - di Redazione
Bertolaso

Guido Bertolaso è dai ieri ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano. La notizia è filtrata solo in queste ore attraverso fonti della regione Lombardia. Com’è noto, infatti, l’ex capo della protezione civile è ritornato in Italia dall’Africa su invito del governatore Attilio Fontana, che lo ha nominato consulente per il progetto del nuovo ospedale in Fiera. Proprio ieri Bertolaso aveva annunciato di avere la febbre e di essere risultato positivo al Coronavirus. Le sue condizioni sono rimaste stabili nelle ultime 24 ore. Secondo quanto riferiscono fonti a lui vicine, ha solo qualche linea di febbre. Ieri i medici gli hanno fatto anche una lastra ai polmoni, che risultano “puliti”. Bertolaso viene comunque tenuto sotto osservazione con esami frequenti e trascorrerà al San Raffaele la necessaria quarantena.

Bertolaso è consulente per il nuovo ospedale di Milano

Il ricovero dell’ex-consulente di Berlusconi è l’ennesima tegola caduta sul capo degli amministratori lombardi. La nomina di Bertolaso aveva riacceso le speranze in quanti auspicavano uno scatto di reni nella lotta al coronavirus. Con l’obiettivo di utilizzare gli ampi spazi della vecchia Fiera per la realizzazione di una sezione Covid, cioè interamente dedicata al trattamento dei pazienti infettati dal virus. Solo tre giorni fa il sopralluogo. Oltre allo stesso Bertolaso e a Fontana, gli assessori Gallera, Caparini e il vicepresidente Sala.

Tre giorni fa il sopralluogo in Fiera

E le prime mosse dell’ex-capo della Protezione Civile non avevano certo deluso le attese. «Grazie al lavoro incessante di Bertolaso e di tutti coloro che sono coinvolti nella realizzazione della struttura – aveva infatti detto in quell’occasione Fontana – il cantiere è in moto e prosegue spedito». Era pure cominciato l’invio di molte apparecchiature. L’auspicio di tutti è innanzitutto il ritorno in ottima salute e in perfetta forma di Bertolaso, unito a quello che nel frattempo i lavori proseguano con identica lena. Il virus rallenta, ma non se n’è ancora andato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza