Virus, Alberto di Monaco positivo al test. È il primo Capo di Stato colpito dal Covid-19

giovedì 19 Marzo 18:08 - di Redazione
Alberto di Monaco

Il principe di Monaco, Alberto II, è risultato positivo al coronavirus. Al momento le sue condizioni di salute non destano preoccupazioni. Stando a quanto riferito dall’ufficio stampa del Palazzo dei principi, il reale sta proseguendo il suo lavoro. «Il principe Alberto continua a lavorare da uno studio nella sua residenza, mantiene contatti costanti con i membri del suo gabinetto e il suo governo e i suoi più stretti collaboratori», si legge infatti nel comunicato. «Il principe – informa ancora il comunicato ufficiale – è seguito dal suo medico e da un team di specialisti dell’ospedale Principessa Grace». Le autorità monegasche hanno anche fatto sapere che sono previste in modo regolare note sulle condizioni di salute di Alberto II.

Il comunicato ufficiale: «Il principe Alberto di Monaco sta bene»

Il principe di Monaco si è sottoposto al test del tampone all’inizio della settimana, tre giorni dopo aver appreso che Serge Telle, il ministro di Stato – l’equivalente del nostro primo ministro – aveva annunciato di essere risultato positivo al test. Il sovrano monegasco è il primo capo di Stato al mondo a risultare positivo al Covid-19. Solo ieri, in un messaggio televisivo, Alberto II aveva esortato i suoi sudditi ad adottare tutte le necessarie cautele per arginare il contagio del coronavirus. «Il nostro Paese – aveva detto – sta vivendo e si sta confrontando con la crisi sanitaria più grave della sua storia. Il nostro governo è preparato all’epidemia e sono state prese le disposizioni necessarie».

Ieri l’appello in tv ai sudditi: «Restate a casa»

Il principe non ha mancato di chiedere ai cittadini di rimanere a casa elogiando «i lavoratori della sanità e della forza pubblica», che «stanno lavorando per voi». «Conto sul vostro senso di responsabilità – aveva proseguito il sovrano -. Questa crisi sanitaria cesserà solo con la nostra capacità di rispettare le regole . Vi confermo che non ci sono problemi di approvvigionamenti alimentari nel Principato. Abbiamo già trascorso momenti problematici e – è stata la conclusione – uniti passeremo anche questo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *