“Vergogna, abbiamo fame”. Dal sud il pericolo di una rivolta del pane

sabato 28 marzo 15:12 - di Redazione

Un uomo batte con forza sulla grata del supermercato, la moglie accanto urla “Vergogna, fate schifo“. La polizia ripresa dall’alto con uno smartphone si avvicina alla coppia, sono due piccoli commercianti rimasti senza lavoro, senza soldi per mangiare.

E’ una scena palermitana, come tante in questi giorni nel Mezzogiorno d’Italia. E’ il prologo di un pericolo, quello della rivolta del pane, che torna a far capolino, dall’altro capo dello Stivale e mezzo millennio più tardi, sorprendente e anacronistica in un Paese in recessione e adagiato nel benessere.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica