Terrore sull’autobus: sputi e calci, autista ferito. La violenza di cinque giovani immigrati

martedì 10 Marzo 8:13 - di Paolo Sturaro
autobus

Hanno aggredito l’autista e danneggiato l’autobus. La polizia di Pistoia ha identificato e denunciato cinque giovanissimi immigrati di 17 anni. Quattro sono albanesi e uno è maroccchino.

Prepotenza per salire sull’autobus

I cinque ragazzi hanno tentato di far fermare un autobus della linea “M” nonostante non fosse prevista alcuna fermata. Al rifiuto dell’autista di aprire loro le porte, i giovanissimi si sono messi davanti al mezzo e lo hanno costretto a viaggiare a passo d’uomo. Alla prima fermata utile sono saliti a bordo.

Distrutta la macchinetta obliteratrice

A quel punto l’autista ha chiesto di esibire i biglietti. Uno dei minorenni ha colpito con un violento pugno la macchinetta obliteratrice rendendola inutilizzabile. Poi, tutti insieme, i giovanissimi immigrati hanno iniziato ad offendere pesantemente l’autista.

Sputi e calci contro l’autobus

Una parte del gruppo è scesa davanti alla galleria nazionale colpendo con sputi l’esterno dell’autobus. Un altro paio di giovani rimasti a bordo ha raggiunto la stazione. Qui, lo stesso ragazzo che aveva precedentemente danneggiato la macchinetta obliteratrice, ha colpito la postazione dell’autista. Con un violento calcio ha mandato in frantumi il cristallo che delimita il posto di guida.

L’autista ferito dalle schegge di vetro

Il conducente è rimasto ferito dalle numerose schegge di vetro alle mani e alla testa. Non contento, il minorenne ha raggiunto il finestrino del conducente per sputargli addosso. Subito dopo si è dato alla fuga verso la stazione ferroviaria.

I riconoscimenti fotografici e l’identificazione

Sul posto è intervenuto il personale della squadra volante della questura che ha svolto i primi accertamenti. La squadra mobile ha avviato l’attività di indagine per identificare i responsabili. L’autista e un testimone presente a bordo dell’autobus hanno fatto riconoscimenti fotografici. I riconoscimenti hanno avuto positivo ed è stato ricostruito l’intero gruppo, tutti diciassettenni che sono stati denunciati a piede libero all’autorità giudiziaria minorile per i reati di ingiuria e interruzione di pubblico servizio in concorso nonché per i reati di lesioni volontarie e danneggiamento il ragazzo che ha infranto il vetro dell’autista ferendolo con una prognosi di 9 giorni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giovanni Andreas 16 Marzo 2020

    Ogni volta la stessa cosa sono minorenni e non facciamo niente,ma sono minorenni anche quando si comportano in questa maniera,io gli metterei i ceppi hai piedi e li farei pulire tutti i pullman,treni e strade della città finché non imparano a vivere piu civilmente e rispettosi del prossimo