Renzi difende la Lagarde, Giletti lo attacca: “Sono schifato” (video)

16 Mar 2020 12:27 - di Leo Malaspina

L’intervista doveva essere tra un uomo politico italiano, Matteo Renzi, che difende l’Italia dalle vergognose omissioni dei banchieri europei e un giornalista italiano, Massimo Giletti, che lo incalzava sulle cose da fare. Si è trasformata in una lite in diretta tra il giornalista indignato e il politico che attaccava il populismo di chi se la prende con l’Europa.

Da un lato, Massimo Giletti, dall’altro Matteo Renzi, che provava a difendere la presidente della Bce Chrisine Lagarde per quelle frasi di disimpegno sulle misure di contenimento della crisi finanziaria scatenata dall’emergenza coronavirus. Frasi che avevano mandato a picco i mercati e che anche oggi penalizzano le Borse di tutto il mondo, Piazza Affari in testa.

“Attaccare l’Europa, prendersela con la Bce, è un comportamento del populisti…”.

A quel punto Giletti è scattato. “Una come Lagarde che si permette di dire una cosa di questo tipo è scandaloso. Un Paese serio come l’Italia non può accettarlo. È una cosa vergognosa, io come italiano mi sento schifato. Dovete avere il coraggio di chiedere le dimissioni. Ne vogliamo prendere atto e tirare fuori le palle in Europa”.

E Renzi? Imbarazzato, ha provato a fare marcia indietro…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Matteo 17 Marzo 2020

    E chiuso in casa sta impazzendo perché le puttanata a chi le deve dire?

  • giovanni pistis 17 Marzo 2020

    questo è un altro “omino ” venduto alla U:E…ma soprattutto ai franco/tedeschi .L’ho visto contro Giletti che gliele ha cantate per davvero

  • Paolo 16 Marzo 2020

    L’imbecille blatera e cambia discorso perché lui ha votato le 2 presidenze. Altro che populismo. Un pifferaio che vuole ragione per forza. Lui discute tranquillamente? Bastardo

  • n 16 Marzo 2020

    Para culo ignorante

  • SUGERITI DA TABOOLA