Piazza Pulita, un malato di coronavirus: «Ascoltatemi, ero sano e sportivo. Poi…» (video)

venerdì 13 marzo 13:09 - di Giorgia Castelli
coronavirus

Appello di un paziente che sta combattendo contro il coronavirus: «Ho 48 anni sono una persona sana, sportiva e non ho altre patologia. Se l’ho preso io penso che possa prenderlo chiunque». Parole terribili lanciate durante la trasmissione Piazza Pulita su La7.  Il video si apre con le parole del malato: «Non è uno scherzo. Vanno rispettate tutte queste norme. Rispettate le regole state a casa…». Parole lanciate dalla stessa trasmissione durante la quale Corrado Formigli  a fine gennaio aveva sfidato la psicosi legata al coronavirus mangiando involtini primavera.

Coronavirus, quando Formigli mangiava gli involtini primavera

Allora si minimizzavano i rischi di contagio. Quello era il momento in cui per la sinistra il problema non era la diffusione dell’infezione ma il razzismo verso i cinesi. E così Formigli per rassicurare il pubblico aveva detto: «Noi siamo amici della scienza mangiate tranquilli, non viene da qui il virus. Potete andare nei ristoranti cinesi, siate razionali, crediate nella scienza, nelle persone di buonsenso. Passerà». L’atto compiuto negli studi di Piazza Pulita ricordava la mossa strategica attuata da Lamberto Sposini il 21 febbraio 2006. L’allora conduttore del Tg5, durante il notiziario delle 20, aveva mangiato un pollo arrosto in diretta per contrastare la psicosi che si stava diffondendo nei confronti dell’influenza aviaria.

Poi il cambio di rotta

Poi, però con lo scoppiare dell’emergenza, l’atteggiamento è cambiato. E il 12 marzo Corrado Formigli ha detto: «Restate a casa affinché le sale di rianimazione possano ospitare tutte le persone che hanno bisogno di essere intubate a causa della polmonite gravissima che colpisce alcuni contagiati. Serve stare a casa per diluire il contagio per fare in modo  che tutti abbiano la possibilità di essere intubati».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica