L’Oms: pandemia vicina, ma si può ancora contenere. In Italia 7985 i contagiati

9 Mar 2020 18:56 - di Redazione

L’Oms avverte: ormai siamo vicini alla pandemia, ma non dobbiamo mollare e dobbiamo proteggere la vita di tutti, giovani e vecchi.

“Dobbiamo ricordare che, con azioni decisive e precoci, possiamo rallentare il coronavirus e prevenire le infezioni. Tra gli infetti, la maggioranza guarirà”. Lo ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra. “Degli 80mila casi di Covid-19 in Cina, oltre il 70% è guarito ed è stato dimesso”.

“Siamo incoraggiati – ha continuato –  dal fatto che l’Italia sta assumendo misure aggressive per contenere l’epidemia di Covid-19, e speriamo che queste misure diano prova di efficacia nei prossimi giorni”. Ha quindi avvertito che “dei quattro Paesi con più casi, la Cina sta mettendo la situazione sotto controllo e ora c’è un declino dei nuovi casi dalla Corea del Sud. Entrambi questi Paesi ci dimostrano che non è mai troppo tardi per mettere un freno al coronavirus”.

“Ora – ha detto ancora – che il coronavirus ha messo una base in così tanti Paesi, la minaccia di una pandemia è diventata molto reale. Ma sarebbe la prima pandemia nella storia che potrebbe essere controllata. La linea di fondo è: non siamo in balia di questo virus. Occorre proteggere le persone dal nuovo coronavirus, che siano senior o junior. Giovani o vecchi: l’approccio è quello di agire per proteggerli da Covid-19. Perché ogni vita conta”.

Nella conferenza stampa del capo della Protezione civile Angelo Borrelli, affiancato da Giovanni Rezza dell’Istituto superiore di sanità, sono stati forniti i numeri del contagio da coronavirus a livello nazionale. I guariti sono 102 (724 in totale), 97 decessi (in totale 463). Le persone positive sono 1598 in più, 7985 in totale. 4316 ricoverati, il 10% in terapia intensiva, circa 3000 in isolamento domiciliare.  Giovanni Rezza ha specificato che l’età media dei pazienti in terapia intensiva è piuttosto elevata.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Gino Vercesi 10 Marzo 2020

    Già…anche perché in caso di dichiarata Pandemia, la OMS dovrebbe provvedere ai supporti economici dei Paesi bisognosi di aiuto ,quindi dovrebbe prelevare i capitali dal “Fondo” opportunamente creato …ma cosi’ mettendo nei guai coloro che avevano aderito ai famosi CATBOND……

  • Gino Vercesi 10 Marzo 2020

    il Sig. Ghebreyesus dov’era quando il povero medico cinese LiWinging allarmava sul virus e quindi veniva “bloccato” dal regime….????

  • 9 Marzo 2020

    Tranquilli ! La pandemia, questi indegni venduti incapaci, la dichiareranno giorno 16. Dopo che scade la tranche dei bond pandemia della Banca Mondiale di 550 milioni di dollari. Scommettiamo?

  • SUGERITI DA TABOOLA