Levata di scudi contro la Lagarde e l’attacco Ue all’Italia. Meloni: “Dobbiamo difenderci” (video)

venerdì 13 marzo 13:17 - di Giovanni Trotta
lagarde christine

Levata di scudi trasversale contro Christine Lagarde, che ieri ha dato l’impressione che la Ue se ne fregasse dell’Italia. Poi ha fatto dietrofront, ma di questa Europa non c’è da fidarsi. E’ stato “un atto cinico e ignobile” esporre l’Italia “alla speculazione finanziaria” mentre il Paese è impegnato dall’emergenza coronavirus. In un video su Facebook, Giorgia Meloni torna sulle parole di Christine Lagarde di ieri.

Meloni: Lagarde vuol mettere in ginocchio l’Italia

“Purtropo la Bce Lagarde-Schauble – dice la Meloni – altro non è che l’immagine di una Europa dell’asse franco-tedesco”, spiega la leader di FdI. Per la Meloni, “quello che è accaduto ieri conferma la tesi” che c’è chi vorrebbe “utilizzare l’eurozona per mettere i ginocchio l’Italia e poi saccheggiarla come in passato in Grecia”.

“Non piegheremo la testa”

La leader di FdI prosegue. “L’Italia deve difendersi, lunedì c’è l’Eurogruppo, il governo italiano deve dire che non piega la testa, chiedere la rimozione della Lagarde e un piano di investimenti per fronteggiare il coronavirus e soprattutto dire no al Fondo salva Stati, no all’Ems. Non ci faremo mettere il cappio al collo dagli stessi che non più tardi di ieri hanno dato fuoco a casa nostra”.

Ieri la Meloni era subito intervenuta sulla parole della Lagarde. “La Lagarde va rimossa, ha fatto una gaffe che probabilmente non avrei fatto io, ma siamo sicuri che sia una gaffe?”. Aveva detto a Radio Anch’io. “E talmente incredibile che possa dire una cosa così cretina in un momento così tragico, viene il dubbio. Non vorrei ci fossero riferimenti non europei ma nazionali di qualcuno”, ha aggiunto la leader di FdI.

Salvini: l’unico aiuto Ue è farci crollare la Borsa…

Salvini concorda. “L’unico aiuto concreto arrivato dall’Europa è stato far crollare le Borse e fare impazzire lo spread. Ieri in Italia persi 68 miliardi di euro di risparmi e sacrifici”. Così Matteo Salvini su Facebook, postando una foto di Christine Lagarde, presidente della Bce. “Valuteremo la possibilità di chiedere un risarcimento economico a chi si è reso responsabile di questo disastro”, aggiunge il leader della Lega.

Forza Italia: ridateci Mario Draghi…

Anche Forza Italia, di soliti filo-Ue, stavolta parla chiaro. “Ridateci Mario Draghi. Di fronte ad una crisi peggiore di quella del 2008, non abbiamo bisogno di un Don Abbondio come Presidente della Banca Centrale Europea. I timori di Christine Lagarde hanno fatto bruciare 80 miliardi di euro in Borsa, vanificando le misure che governo e Commissione europea hanno messo in agenda. Servivano, invece, decisioni coraggiose che non sono arrivate, come quelle della Federal Reserve, che ha immesso 1.500 miliardi di dollari nel mercato Usa per i prossimi tre mesi”. Lo scrive il vice presidente di Fi Antonio Tajani su Il Giornale. “Rimpiango Mario Draghi”.

Gualtieri (Pd): fiducia nella Lagarde

Persino il Pd stavolta si schiera con l’Italia, non rinunciando però a sostenere comunque l’Unione europea. “In riferimento alle odierne turbolenze di mercato, ho accolto con favore l’opportuna precisazione della presidente della Bce, Christine Lagarde, che, chiarendo il contenuto delle sue dichiarazioni, ha sottolineato che non consentirà che lo shock derivante dalla diffusione del Covid-19 possa provocare una frammentazione del sistema finanziario dell’area euro”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri.

Orlando (Pd): la Ue ci aiuterà…

“La precisazione della Presidente della Bce Lagarde, dopo le sue sconcertanti dichiarazioni, conferma l’impegno delle istituzioni comunitarie nel sostenere gli sforzi delle famiglie e delle imprese italiane che stanno combattendo la battaglia contro il Coronavirus. Come ha ricordato il Presidente Mattarella, dagli stati europei ci si attende solidarietà e non ostacoli”. Così in una nota il vicesegretario Pd Andrea Orlando.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francesco Ciccarelli 14 marzo 2020

    Un’opinione. Questa non è una gaffe, ne un lapsus: sono parole dette apposta per far crollare la Borsa di Milano a vantaggio degli speculatori “pescicani”.

  • Giuseppe Forconi 14 marzo 2020

    Gualtieri e Orlando, ma vi state rincitrullendo ? Non avete ancora capito il giuoco della Francia e della Germania? Non dategli retta la UE non aiutera’ mai e poi mai l’Italia. Ma anche quel tizio che se ne e’ andato alla UE ….. gentiloni, cosa fa’ ammicca , accetta, fa finta di nulla. Certo che siamo messi molto male.

  • Agostino Ginevra 14 marzo 2020

    Bisognerebbe indire un Referendum per uscire da questa Europa che serve a quei politici italiani ies man attaccati al potere, alla poltrona e alla prosopopea di sentirsi importanti quando, invece non sono altro che servi di Germania e Francia. Non era questa l’Unione Europea che sognava Gaetano Martino, non è questa nemmeno l’Europa che anch’io sognavo, non c’è nè uguaglianza e nè fratellanza, c’è solo sudditanza. L’Europa dei “forti” aspetta di spolparci come hanno spolpato la Grecia e come, dopo di noi, spolperanno la Spagna. Viva l’Italia

  • Rimondini Renato 14 marzo 2020

    A questo punto si conferma il parere di Trump: uscire dall’UE

  • Giovanni 14 marzo 2020

    Perché continuano a parlare del gruppo privato che è la Bce come se fosse parte dell’Europa. Son due cose ben distinte, l’Europa si è già attivata per interagire

  • Ewiak Ryszard 13 marzo 2020

    Dove ci stiamo dirigendo adesso? Nel libro di Daniele leggiamo: “[il re del nord = Russia a partire dalla seconda metà del XIX secolo. Daniele 11:27)] ritornerà nel suo paese con grandi ricchezze [1945], e il suo cuore sarà contro il patto santo [l’ostilità nei confronti dei cristiani], e agirà [attività in ambito internazionale], e tornerà al suo paese [1991-1993. La disintegrazione dell’Unione Sovietica e del Patto di Varsavia. Le truppe russe restituito alla paese]. Al tempo fissato tornerà [questo significa crisi, che eclisserà la Grande Depressione, la disgregazione non solo dell’area euro, ma anche dell’Unione europea e della NATO. Molti paesi dell’ex blocco orientale tornerà nella sfera d’influenza della Russia].” (Daniele 11:28, 29a)

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza